Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Camorra, in carcere il referente del clan Schiavone

 GRAZZANISE. I carabinieri della stazione di Grazzanise hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Maurizio Fusco, 31 anni, di Bellona, attualmente detenuto nella casa circondariale di Benevento per altre vicende giudiziarie.

L’uomo è considerato il referente nella zona di Grazzanise e Santa Maria La Fossa del gruppo camorristico riconducibile alla fazione Schiavone del clan dei casalesi. Gli investigatori hanno accertato che l’indagato sin dall’anno 2006 aveva commesso una serie di estorsioni aggravate dal metodo mafioso a danno di imprenditori. L’indagine, coordinata dalla Dda di Napoli (sostituti procuratori Ardituro e Dongiacomo), nell’ambito dell’inchiesta “I Cento Passi” che il 24 luglio 2009 portò all’esecuzione di nove decreti di fermo di indiziato di delitto, tra i cui destinatari c’era lo stesso Fusco.

A seguito della convalida, Fusco veniva scarcerato dal Tribunale del Riesame di Napoli Tuttavia, per tali reati, si celebrava processo con rito ordinario innanzi al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, e lo scorso 4 dicembre veniva condannato alla pena di 14 anni di reclusione.Da qui l’ordinanza di arresto.

Fusco è attualmente detenuto, poiché lo scorso 7 agosto veniva sottoposto a fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli, per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Un arresto, quest’ultimo, inserito nel prosieguo delle attività investigative svolte daI carabinieri di Grazzanise contro la fazione degli Schiavone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico