Aversa

Sette anni per un risarcimento assicurativo: la storia di Oscar al Tg5

 AVERSA. La storia di Oscar arriva in televisione. Un mese fa vi avevamo raccontato la disavventura del 38ttenne Oscar D’Auria, titolare di un piccolo negozio di abbigliamento situato in via Prassiccio che, a fine dicembre 2007, era stato visitato da ladri.

Un furto con scasso che provocò danni per 20 mila euro. Dopo la regolare denuncia fatta alla Polizia di Stato Oscar che, era assicurato contro i furti, aveva chiesto il risarcimento dovutogli dato che i premi contrattuali erano stati regolarmente pagati. Ma, meraviglia delle meraviglie, si era sentito rispondere ‘no’.

“Se fosse accaduto a Bologna il risarcimento sarebbe arrivato da tempo, ma ad Aversa è tutta un’altra storia” gli aveva risposto il rappresentante della compagnia assicuratrice a cui si era rivolto per ottenere quanto dovuto Per essere assicurato contro i furti Oscar aveva pagato un premio che ad Aversa, come nell’intera Campania, è più alto rispetto a quanto si paga nell’intera penisola così mai avrebbe pensato di ascoltare una tale risposta in caso di richiesta di risarcimento, eppure era accaduto.

Ovviamente, per ottenere giustizia, si è rivolto al giudice che fisso la prima udienza per il mese di maggio 2008. Sembrava un giudizio veloce, invece udienza dopo udienza, la sentenza si è allontanata e dopo l’ultima udienza tenuta a settembre 2012 Oscar dovrà aspettare fino al 16 ottobre 2015. Troppo per Oscar che, aspettando l’udienza, ha deciso di segnalare il caso al “L’Indignato Speciale”,rubrica del Tg5,per denunciare pubblicamente il comportamento dell’assicurazione che discrimina Aversa e l’agro perché ritenuta terra di camorra. Sos raccolto e ad Aversa è arrivato Marco Palma. L’inviato speciale del telegiornaledi Mediasetha dato ad Oscar la possibilità di raccontare la storia, puntando il dito contro chi fa di tutta l’erba un unico fascio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico