Aversa

Scuole, studenti al freddo. Ma Sagliocco rassicura

 AVERSA. Cala la temperatura, la pioggia batte in continuazione, ma le aule delle scuole aversane di competenza comunale rimangono fredde.

A rimanere con i termosifoni spenti, come aggravante, quelle scuole che ospitano gli alunni più piccoli, ossia quelli degli asili, delle scuole elementari e delle scuole medie inferiori cittadine. Insomma, poco meno di diecimila ragazzi che sono costretti in questi ultimi giorni a rimanere al freddo.

Nonostante cappotti e giacconi la situazione non è migliorata. Anche per questo, dopo aver protestato con i diversi dirigenti scolastici (che a loro volta hanno spiegato di chi sono le competenze in materia), diverse mamme si sono portate sulla casa comunale per far conoscere il proprio disappunto in merito ad una questione che poteva e doveva, a loro dire, risolversi in tempo per evitare l’attuale situazione.

“Tutti sappiamo – ha dichiarato una delle donne – che a dicembre anche in città di pianura come la nostra la temperatura scende e di parecchio per cui non possiamo chiedere ai ragazzi di stare fermi in un’aula per cinque ore con questo freddo”. “Capiamo – ha dichiarato un’altra mamma – che i politici non possono seguire anche queste cose. Ma i dirigenti? Non si sono accorti che stava giungendo l’inverno?”.

Ma di chi è la colpa di questa situazione? Dalla casa comunale fanno, innanzitutto, sapere che i ritardi non sono dovuti alla spending review né alla mancanza di gasolio nelle cisterne, ma alla mancata verifica preventiva degli impianti di riscaldamento così come prevede la normativa in materia.

Perché questo ritardo in una manutenzione che dovrebbe far parte della ordinari età? Le spese previste per questo tipo di manutenzione erano state inserite, almeno secondo le notizie raccolte, nella variazione al bilancio per l’anno in corso. Variazione passata in consiglio comunale solo nella seduta del 29 ottobre scorso, ossia una settimana fa. Un ritardo dovuto, forse, anche alle frizioni presenti in maggioranza. Solo, infatti, quando si è stati certi che la seduta si sarebbe tenuta senza che si fossero registrati dissidi nelle fila della coalizione, il sindaco ha dato mandato al presidente del civico consesso per convocare l’assise cittadina e discutere dell’argomento.

Da parte sua, il primo cittadino ha evidenziato come si sia di fronte a normali controlli preventivi annuali che sono stati eseguiti nella giornata di ieri. “Proprio nella tarda mattinata – ha dichiarato – mi hanno assicurato che in tutte le scuole i sopralluoghi hanno avuto esito positivo. Unica eccezione al primo Circolo Didattico di via Linguiti dove c’è qualche difficoltà particolare. Per domani (oggi per chi legge, ndr) tutto dovrebbe tornare alla normalità con l’eccezione del primo circolo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico