Aversa

Pizzi: “Non mi sono mai dimesso”

 AVERSA. L’assessore Pizzi consegna le dimissioni nelle mani del senatore Giuliano che però non le accetta.

E’ passata cosìuna notizia che, se vera, dopo tante schermaglie e tanti contrasti messi in evidenza anche in occasione di alcune sedute consiliari, avrebbe significato rottura definitiva tra Pdl e primo cittadino. Per verificarne l’autenticità abbiamo chiesto al diretto interessato, invitandolo anche a fare un primo bilancio della sua attività.

“In politica è necessario costruire un processo reale di rivoluzione e cambiamento, di certo non “dell’inciucio”. Ci sono problemi a cui è necessario dare risposte celeri e concrete perché i cittadini ci hanno chiamato a governare non a inciuciare” ha esordito l’assessore, sottolineando che la notizia delle sue dimissioni era stata messa in giro ad arte.

“Non mi sono mai dimesso, né ho pensato di farlo ma – ha aggiunto- essendo uomo di partito, se mi venisse chiesto di farlo non avrei esitazioni, non sono legato alla poltrona né la politica è uno strumento personale”.

Ma se quella delle dimissioni è una bufala, considerando che spesso in questi primi sei mesi di amministrazione la cittadinanza ha dovuto registrare schermaglie tra gruppo consiliare e sindaco viene logico chiedere a Pizzi quali siano i rapporti all’interno del Pdl tra gruppo consiliare ed assessori che non hanno mollato il primo cittadino malgrado le titubanze espresse dal gruppo di riferimento su alcune decisioni sindacali.

“Il partito ha un solo disegno politico che – dice – guarda alle necessita dei cittadini. Tra noi c’ è logica di confronto e partecipazione; condividiamo democraticamente pensieri, idee, programmi e dissapori , perché il partito deve essere il vero contenitore di idee, strumento di formazione e confronto che contribuisce alla preparazione poliedrica dei gruppi dirigenti, che conduce alla sintesi con il rigore dell’analisi politica e il rispetto di qualunque interlocutore”.

Quanto al bilancio della sua attività, dopo aver dato atto al predecessore del buon lavoro svolto e dopo aver ringraziato il personale, l’assessore afferma: “Per il settore Ambiente, grazie alla sinergia e all’organizzazione tra il personale, questa amministrazione ha superato il 50% di raccolta differenziata”.

“Poi c’è stata l’ottima risposta dei cittadini, attori primari del successo, infine l’ottimo lavoro che svolge la squadra ambiente, che va assolutamente incentivata e rafforzata” sottolinea,ricordando la necessità di favorire la cooperazione tra le istituzioni comunali perché l’ambiente non è fatto a compartimenti stagni. Infine circa la querelle nata per la sospensione della distribuzione delle buste destinate alla raccolta di carta, multi materiale e indifferenziato ricorda.

“Premesso che l’amministrazione monitorizza telematicamente il servizio e che il ritiro dei sacchetti viene registrato su di un portale a cui l’Ufficio Ambiente del Comune ha accesso, va detto che il servizio è solo parzialmente sospeso, essendo erogati i sacchetti per l’umido, perché stiamo valutando la soluzione tecnica ed economica migliore per l’Ente ed i cittadini”. “La problematica – conclude – è allo studio da tempo e dovrebbe trovare soluzione al più presto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico