Aversa

“Piu Europa”, mozione bipartisan di Guida

Romualdo GuidaAVERSA. “Il Consiglio comunale fa voti affinché l’amministrazione deliberi che si dia corso agli incontri con i soggetti privati che a suo tempo diedero la disponibilità ad azioni di partenariato pubblico-privato nell’ambito del progetto ‘Piu Europa’ nella programmazione dei finanziamenti europei 2007-2013”.

Questo il ‘cuore’ di una mozione bipartisan proposta a tutti i consiglieri comunali da Romualdo Guida, presidente del cda della “Corso Normanno srl”. Una società, quest’ultima, nata nel giugno 2011, con ben 17 Soggetti, rappresentanti uno “spaccato” della società aversana: Proprietari di immobili in Centro Storico, Enti Ecclesiastici, Professionisti ed Imprenditori.

“Nel Gennaio 2012, in un Consiglio Comunale aperto, – ricorda Guida – presentammo alla città il nostro “scopo sociale”: recuperare la parte più antica del nostro meraviglioso Centro Storico, compreso piazza Marconi e l’area fuori le mura oltre Porta San Giovanni con una sinergia con l’Amministrazione comunale. Conditio sine qua non perché venga approvato il necessario Piano Urbanistico Attuativo del Piano di Recupero del Centro Storico che, un Consorzio di proprietari relativo al Comparto interessato, dovrà presentare per l’approvazione del Consiglio Comunale, è la ‘condivisione del progetto da parte della Pubblica amministrazione’”.

Da qui la necessità di contatti con la parte pubblica. “Con la nuova Amministrazione – riprende il professionista aversano – ci siamo trovati nella condizione di dover ripetere l’iter informativo in quanto, il Sindaco, interpellato personalmente, ha asserito di non conoscere-riconoscere il nostro progetto e che, comunque, questo tipo di azioni dovevano ‘nascere’ dalla pubblica amministrazione. Nessuna difficoltà da parte nostra a “partecipare” ad una azione simile che dovesse essere ‘proposta’ dalla P.a. ma (particella ‘sgarrupativa’), purtroppo, la P.a, con il progetto Piu Europa, ha dimostrato che non è né può essere ‘efficiente ed efficace’ a meno che non ricorra alla ‘sinergia’con i privati. Per far conoscere i nostri intendimenti e far recepire al sindaco ed ai consiglieri le nostre ‘istanze’, abbiamo avuto molti incontri interpersonali con buona parte di voi. Anche chiedendo di presentare una mozione in Consiglio comunale”.

Intanto, di seguito riportiamo una bozza di relazione che l’architetto e l’ingegnere aversano ha allegato alla bozza di mozione.

RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO PER LA MOZIONE RELATIVA ALLO STATO DELL’ARTE DI P.I.U. EUROPA CON RICHIESTA DI ISTITUZIONE DI TAVOLO PER PARTENARIATO PUBBLICO-PRIVATO

Già nel P.R.G.del 2004 veniva sancita la centralità del recupero del Centro Storico e veniva recepito integralmente il Piano di Recupero che era stato definito ben due anni prima.

Il concetto veniva ripreso nel Documento di Orientamento Strategico (D.O.S.) che è stato posto alla base della programmazione complessa che ha generato il piano economico per il P.I.U. Europa.

Purtroppo i “numeri” non furono corrispondenti a quanto affermato nel D.O.S. e, per quanto riguarda l’azione “strategica” del recupero del Centro Storico venivano previste solo le seguenti proposte:

a) Riqualificazione di Piazza Mercato primo step – Sondaggi archeologici preliminari

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 250.000,00

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 250.000,00

b)Riqualificazione di Piazza Mercato secondo step – Parco Archeologico Urbano

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 2.083.690,34

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri

Risorse comunali€ 2.500.000,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 4.583.690,34

c)Recupero e restauro conservativo della Casa Cimarosa

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 619.748,28

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi privati € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 619.748,28

d)Completamento statico, recupero e restauro conservativo Casa Cimarosa

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 750.000,00

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 750.000,00

e)Restauro Chiesa dello Spirito Santo di proprietà comunale da adibire a sede della costituenda Fondazione Cimarosa

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 1.279.719,36

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 1.279.719,36

f)Sagrati delle 100 Chiese

Cofinanziamento pubblico FONDI UE PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolataal 35% di raccolta differenziata) € 1.492.952,46

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri

Risorse comunali € 1.806.199,08

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 3.299.151,54

g)Ampliamento della Zona a Traffico Limitato (ZTL) e punti di snodo del Bike Sharing (Piazza Cirillo, Piazza Diana e Piazza

Crispi)

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

FESR O.O. 6.1 (quota vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 2.403.970,58

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 2.403.970,58

h)Aversa Solare-Impianti fotovoltaici sui tetti pubblici della città

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 2.489.900,00

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri € 0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 2.489.900,00

k)Centro Commerciale Naturale – Infrastrutture Pubbliche

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 1.200.000,00

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi privati €0,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 1.200.000,00

i)Restauro della Biblioteca diocesana e dei locali a servizio ad uso pubblico

Cofinanziamento pubblico FONDI UE

PO FESR O.O. 6.1 (quota non vincolata al 35% di raccolta differenziata) € 4.363.637,00

Cofinanziamento pubblico altre fonti € 0,00

Finanziamento con fondi propri

Risorse comunali € 436.363,00

COSTO TOTALE DELL’INTERVENTO € 4.800.000,00

Dei suddetti progetti veniva “lanciata” ed esperita la gara solo per quanto attiene c-d)Casa Cimarosa, g)Ampliamento ZTL e Bike Sharing, e)Restauro Chiesa dello Spirito Santo per collocarci la sede della Fondazione Cimarosa ed h)Aversa Solare.

Non Pervenuti: a-b)Piazza Marconi, f)Sagrati delle 100 Chiese, k)Infrastrutture Pubbliche per il Centro Naturale Commerciale e i)Biblioteca Diocesana.

Per quanto attiene i progetti per i quali è stata esperita la gara, forse sarà possibile arrivare all’appalto delle opere ed alla loro ultimazione entro il 2013 con eventuali collaudi entro il 2014 e rendicontazione entro il 2015.

Per quanto attiene, invece, le opere ancora non progettate, anche ricorrendo all’appalto integrato su “idea progettuale”, non si ritiene che si possa raggiungere gli obiettivi prefissati.

A meno che………non si ricorra all’aiuto dei Privati che possano fornire progettazioni esecutive (particolarmente per opere che interessano sia edifici pubblici che privati) in modo da compiere contemporaneamente due azioni che soddisfano in pieno lo spirito dei finanziamenti europei:

a) coinvolgere il più possibile la Città nella fase di progettazione

b) convogliare capitale privato a sostegno della richiesta di fondi pubblici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico