Trentola Ducenta

Il Liceo Scientifico si trasferisce nella nuova sede

Michele GriffoTRENTOLA DUCENTA. Il Liceo Scientifico di Trentola Ducenta, finalmente, si trasferisce nella nuova sede.

L’ottimismo del sindaco Michele Griffo, mostrato in un suo recente intervento sull’argomento, circa una positiva risoluzione del problema relativo all’ubicazione del Liceo Scientifico era supportato dalla consapevolezza di aver posto in essere le basi per un esito positivo in tempi brevi. Finalmente, infatti, lunedì dovrebbero trasferirsi nella nuova sede le classi oggi ospitate nell’edificio all’interno della casa comunale.

“Venerdì – afferma il sindaco Griffo – saranno ultimate le ultime formalità contrattuali e lunedì, finalmente, i ragazzi del Liceo Scientifico potranno utilizzare la nuova sede. Si risolve, in tal modo, una vicenda che ha visto il sottoscritto e tutta l’amministrazione comunale impegnati, fin da subito, per assicurare agli alunni dello Scientifico una sede adeguata e funzionale, consci dell’inadeguatezza e dell’inidoneità di quella che abbiamo sempre ritenuto una sistemazione d’emergenza. Abbiamo seguito da vicino tutto l’iter per il trasferimento nella nuova sede e per abbreviare i tempi abbiamo predisposto ad horas tutti i documenti necessari alla proprietà dell’immobile da destinare a nuova sede. Siamo contenti che tutto si sia risolto per il meglio e che finalmente gli alunni potranno usufruire di locali idonei e adatti alle esigenze di un istituto scolastico. È doveroso un ringraziamento al presidente della provincia, Zinzi, all’assessore alla Pubblica Istruzione, Cincotti, ed alla dirigente provinciale Rossi per aver seguito da vicino la vicenda ed aver favorito la soluzione della problematica. Mi dispiace che in questi giorni alcuni alunni siano stati strumentalizzati da qualche genitore ed insegnante che hanno fomentato una protesta sterile. Infine, visto che qualcuno in questi giorni ha parlato di flop, credo che il trasferimento nella nuova sede sia la migliore risposta possibile alle vacue accuse. Se questi sono i flop dell’Amministrazione, allora ben vengano altri mille flop”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico