Teverola

Puc, il dossier dell’opposizione: “Imbroglio totale”

 TEVEROLA. I consiglieri comunali Gennaro Melillo, Nicola Picone, Tommaso Barbato e Biagio Pezzella, del gruppo di opposizione “Patto per Teverola”, hanno sottoscritto e presentato al protocollo generale dell’ente numerose osservazioni-denunce racchiuse in una memoria scritta di 18 pagine.

“Questo piano urbanistico adottato – affermano – è completamente falsato sia per quanto riguarda l’iter procedimentale che nell’adozione degli atti approvati. Si ricorda che questo piano urbanistico già si è presentato con un ‘inquietante giallo’ denunciato dal gruppo consiliare di Patto per Teverola, che ha registrato le dimissioni dell’ingegner Iannotta, il quale in una lettera del 14 marzo 2012diffidava il sindaco Lusini ad adottare qualsiasi delibera relativa al piano urbanistico comunale che riportasse la sua firma avvertendo che ‘un eventuale parere del responsabile in merito era da intendersi negativo’ e dove sono in corso accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria’”.

“Come se non bastasse, – continuano – é emersa la notizia di una richiesta di atti relativi alla materia urbanistica da parte della sezione distaccata della Questura di Casal di Principe. Un ulteriore aspetto curioso ed inquietante è anche che, il tecnico incaricato di redigere il Puc risulta essere direttore dei lavori dei famosi sottotetti sui sottotetti in bella vista sulla strada provinciale Teverola-Carinaro, dove anche qui vi sono delle indagini giudiziarie in corso”.

“Dulcis in fondo – concludono – è da registrare, a seguito di specifica richiesta di intervento da parte dei capigruppo consiliari Gennaro Melillo e Dario di Matteo, il secondo intervento della Prefettura di Caserta del 7 novembre scorso, che, a sua volta, ha richiesto al Comune di Teverola, di fornire elementi informativi in merito alle incongruenze contenute nel piano urbanistico. Nonostante la tardiva consegna della documentazione degli atti e il continuo ostruzionismo di questa pseudo-maggioranza, ecco dunque le osservazioni che abbiamo presentato come gruppo di opposizione, sicuri che il lavoro sensibile della stampa, quale mezzo indispensabile per un corretto funzionamento democratico, non potrà sottrarsi dal riportarlo e dargli l’adeguato rilievo”.

SCARICA IL DOSSIER DELL’OPPOSIZIONE

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico