Teverola

Puc, FareAmbiente: “Un’occasione perduta”

 TEVEROLA. L’avvocato Tommaso Caserta, nella sua qualità di presidente pro-tempore del laboratorio Fertilia – movimento ecologista europeo Fare Ambiente, sentita l’assemblea intera dell’associazione, fa un’analisi sul nuovo Puc.

“La città ridisegnata dal Puc – dice Caserta – non rappresenta in realtà la città di Teverola che tutti vogliamo, dal momento che si è evitato accuratamente il confronto pubblico con la cittadinanza e le associazioni (aquesta associazione, per esempio, è stato negato, già nel mese di aprile scorso, il confronto con l’amministrazione e con il tecnico incaricato del Puc, architetto Botti,oltre all’uso della sala consiliare per un incontro sul Puc con la cittadinanza). Ed oggi, ci ritroviamo invitati dall’amministrazione comunale,per confrontarci su un Puc che è stato già adottato senza alcun confronto e per il quale noi abbiamo presentato delle specifiche osservazioni”.

L’associazione Fare Ambiente, che è sorta per promuovere a Teverola lo sviluppo sostenibile in campo ambientale, ribadisce quanto espresso nelle osservazioni al Piano urbanistico comunale ed in particolare che la “città che tutti vogliamo può nascere solo se vi è trasparenza e rispetto per la legalità negli atti amministrativi: noi da tempo ci battiamo per la istituzione di un parco pubblico attrezzato che serva da sfogo per la popolazione di Teverola, per la vivibilità dei cittadini (nella memoria delle osservazioni abbiamo indicato anche la zona dove poteva essere realizzato questo parco e allegato anche una idea di progetto)”.

“Pertanto – continua Caserta – oggi siamo a ribadire la nostra ferma posizione sul Puc confermando che è necessario il confronto e la concertazione che l’amministrazione avrebbe dovuto avere e che potrà ancora avvenire solo con incontri pubblici, propedeutici ad una stesura di un nuovo Puc condiviso da tutta la cittadinanza, dalle associazioni e dalle aggregazioni politiche presenti sul territorio. E’ necessario ed inevitabile, pertanto, l’annullamento degli atti adottati relativi al Puc e il riavvio della procedura affinché l’associazione Fare Ambiente si renda disponibile per un serio e sereno incontro/confronto nell’interesse dell’intera collettività”.

FareAmbiente ha ribadito la sua posizione anche in occasione di un formale incontro di cortesia avvenuto nella serata di lunedì 19 novembre nella stanza del sindaco. I delegati del movimento ecologista hanno confermato “la necessaria e indispensabile partecipazione dei cittadini e delle associazioni, che fino ad oggi è totalmente mancata e hanno confermato in toto le osservazioni critiche esposte in una memoria già presentata al Comune”.

“Ci si rammarica – concludono – che sino ad oggi non sono state rispettate le regole basilari di un confronto, sprecando una occasione per la comunità di Teverola. Abbiamo constatato ancora una volta la sordità dell’amministrazione alle problematiche ambientali e si è ripetuta l’ennesima totale chiusura dell’amministrazione ad un sereno confronto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico