Succivo

Progetto per Succivo: “Maluccio venga reintegrato come vicecomandante”

 SUCCIVO. I consiglieri comunali del gruppo di opposizione “Progetto per Succivo”, Franco Dell’Aversana e Antonio D’Errico, tornano a chiedere al primo cittadino Tinto che l’agente di polizia municipale, Antonio Maluccio, venga reintegrato nella funzione di vicecomandante della polizia municipale.

“Davvero non capiamo – affermano i due consiglieri – le ragioni della revoca da parte della giunta, anche perché il menzionato agente era di fatto l’unico vigile urbano di fascia C, con poteri di polizia giudiziaria. In altre parole, si sta privando la nostra comunità ed i cittadini di un presidio di legalità, cosa ancora più assurda se si considera le difficili condizioni in cui versa il nostro comando di polizia municipale. Con la revoca della scelta adottata a suo tempo dalla precedente amministrazione comunale, oggi i succivesi non hanno più alcun agente di polizia giudiziaria operante sul territorio e, dunque, qualora debbono sporgere una qualsivoglia denuncia o segnalare reati, o tentativi, debbono rivolgersi per forza di cosa ai carabinieri, che com’è noto non hanno alcun presidio in paese, o alla polizia di stato, il cui commissariato più vicino è ad Aversa. Nonostante i nostri ripetuti solleciti, il sindaco Tinto non ci ha mai spiegato le ragioni di una decisione che risulta incomprensibile e contro produttiva. In un territorio difficile come il nostro impedire ad una persona di fungere da sentinella della legalità appare davvero fuori da ogni logica e criterio”.

“Per queste ragioni – sottolineano Dell’Aversana e D’Errico – chiediamo in primis al sindaco di reintegrare l’agente Maluccio nelle funzioni di Vice Comandante di Polizia Municipale e poi di spiegare pubblicamente i motivi che hanno indotto la giunta a revocare la decisione assunta a suo tempo dall’amministrazione comunale precedente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico