Santa Maria C. V. - San Tammaro

Sel si appella al centrosinistra: “Dopo le Primarie apriamo il confronto”

Sel SANTA MARIA CV. É trascorso solo qualche giorno dal primo turno delle elezioni Primarie del centrosinistra e già un nuovo pathos si va diffondendo tra le fila della coalizione «Italia. Bene Comune»

…in vista del turno di ballottaggio di domenica 2 dicembre, da cui verrà fuori il nome che il popolo del centrosinistra avrà scelto come candidato premier per le elezioni politiche del prossimo anno. Come circolo «Enrico Berlinguer» di Sinistra Ecologia e Libertà di Santa Maria Capua Vetere, unitamente al comitato promotore «Oppure Vendola per Smcv», arriviamo a questo nuovo appuntamento con grande gioia e soddisfazione per il risultato ottenuto nella nostra città: un sonoro ed inequivocabile 21%.

Per questo risultato sentiamo di dire un forte e davvero sentito grazie a tutti coloro che hanno scelto di sostenere il nostro candidato, Nichi Vendola, le idee, la voglia di discontinuità con il montismo imperante e con le vecchie pratiche politiche, la narrazione ed il sogno di un’Italia che parta dalla gente e sia della gente e non vada sotto braccio ai potenti e sia per i potenti.

Diciamo poi 228 grazie alle nostre concittadine e ai nostri concittadini, alle compagne e ai compagni, alle amiche e agli amici. Vorremmo farlo guardandoli negli occhi e sentendo il calore della loro stretta di mano: siamo certi che il 21% raggiunto a Santa Maria Capua Vetere, che supera di ben 6 punti il comunque buon risultato nazionale del nostro candidato e risulta uno dei migliori nella provincia di Caserta, é il riconoscimento del buon lavoro fatto in questi ultimi anni di attività del circolo locale di Sel e delle scelte sempre nette e coerenti che abbiamo portato avanti, che ci hanno garantito un’intangibile credibilità agli occhi della gente; ed é proprio questa stessa gente che oggi ci ha premiato, avvicinandosi con entusiasmo e spontaneità alle nostre proposte, riconoscendo la percorribilità del percorso tracciato dalle nostre idee.

I nostri concittadini di Santa Maria Capua Vetere sono inoltre riusciti a rendere questo appuntamento con le Primarie del centrosinistra una festa della politica, un momento di aggregazione, di incontro, di confronto, discussione e talvolta anche scontro, andando nei giorni, tra una parola, uno sguardo, un sorriso o un mugugno, a ricucire lo strappo che si era aperto tra i partiti ed i cittadini.

«E la gente, perché é la gente che fa la Storia…» (citanto De Gregori) ha mandato a tutte le forze politiche un messaggio forte: aderendo in maniera così massiccia, al di là di ogni aspettativa, al voto di domenica 25 ha detto al centrosinistra di Santa Maria Capua Vetere che é ancora pronta a riconoscergli una linea di credito, una base di consenso e disponibilità su cui dialogare e costruire. Questa é un’occasione che non deve essere persa, é l’ultima fermata di un treno che davvero non potrebbe piú passare: sarebbe l’ennesimo suicidio politico che andrebbe definitivamente a recidere ogni speranza e idea di centrosinistra nella nostra città.

Ci facciamo, dunque, responsabilmente portatori di questa istanza proveniente dai nostri concittadini ed invitiamo le altre forze politiche della coalizione «Italia. Bene Comune», ma anche le altre realtà del centrosinistra e della sinistra cittadina, a non lasciare che la corsa fatta insieme in queste elezioni primarie veda giorno 2 dicembre come un traguardo, ma bensì come un punto di partenza.

Abbiamo dimostrato che dandoci regole certe e leali riusciamo a lavorare bene, senza intoppi, polemiche sterili, concretamente e con un ottimo stile. Quindi, pur restando ancora estremamente critici nei confronti del sostegno all’amministrazione Di Muro, saldi nel nostro ruolo di opposizione, invitiamo Pd, Psi ed Italia Concreta, già dal prossimo lunedì 3 dicembre, a fissare insieme un incontro per aprire un tavolo di confronto e discussione, su cui mettere idee, proposte ed argomenti, per gettare le nuove basi per l’edificazione di un progetto di rifondazione del centrosinistra a Santa Maria Capua Vetere.

Siamo fiduciosi che a partire da questi incontri possa incominciare a diffondersi un po’ di “profumo di sinistra” nella nostra città, raggiungendo magari anche l’aula consiliare del Palazzo Lucarelli, dove quest’aroma sembra da tempo dimenticato. Noi continueremo a lavorare per questo e proprio in quest’ottica chiediamo ai nostri sostenitori un ulteriore sforzo: astraendosi dalla realtà locale e focalizzandosi sul bene dell’interno Paese, domenica 2 dicembre il loro voto al turno di ballottaggio delle Primarie é importante, perché determinerà la possibilità o meno che le idee del programma di Vendola , le idee di una nuova sinistra al governo dell’Italia, possano avere cittadinanza nell’agenda di governo del prossimo candidato premier del centrosinistra. Chiediamo ai nostri elettori e simpatizzanti di sostenere il candidato che sentiamo piú vicino alla nostra linea programmatica: chiediamo quindi di impegnarsi al voto in favore di Pierluigi Bersani.

Circolo “Berlinguer” di Sel – Santa Maria Capua Vetere

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico