Santa Maria C. V. - San Tammaro

Mitreo Film Festival, si apre la 12esima edizione tra novita’ ed incognite

 SANTA MARIA CV. Reinventarsi per non morire. La dodicesima edizione del “Mitreo Film Festival” che avrà inizio mercoledì 5 dicembre, prevede un cartellone rivoluzionato rispetto ai precedenti anni.

Il clima di austerità ha colpito soprattutto il settore della cultura e i fondi pubblici e privati per la rassegna cinematografica sammaritana sono stati ridotti al lumicino. “Oso dire – ha rivelato la presidente del Festival, Paola Mattucci Ventriglia – che siamo ricorsi al baratto con i nostri sponsor. La loro volontà di aiutarci, in questo periodo di grandi ristrettezze economiche, si è sposata con il nostro impegno a tenere in vita un evento culturale di tale rilevanza per la città” L’assenza più importante nel cartellone di quest’anno è senz’altro il “Concorso Nazionale di Corti” che nelle scorse edizioni aveva raggiunto livelli di eccellenza riconosciuti in ambito nazionale. A causa delle difficoltà economiche che hanno messo in pericolo la realizzazione della manifestazione, il bando del concorso è stato emanato tardivamente a discapito della qualità delle opere inviate. L’organizzazione ha quindi deciso di selezionare i corti di maggiore interesse da proiettare comunque “fuori concorso”.

Il programma di quest’anno ha dovuto necessariamente attingere ad altre risorse. “Abbiamo deciso di investire tutto – ha ripreso la Mattucci – sulla qualità degli eventi e sulla divulgazione presso i giovani”. In tal senso vanno letti i vari momenti di confronto che si terranno presso il Salone degli Specchi del Teatro Garibaldi con dibattiti moderati da noti giornalisti locali.

Il giorno 6, giornata dedicata alla legalità, grazie alla presenza delle onorevoli Picierno (Pd) e Di Girolamo (Pdl) , diverse rappresentanze di studenti potranno discorrere sul tema della corruzione nell’ambito del “Concorso Scrivo una storia”. Otto istituti scolastici tra Capua e Santa Maria hanno aderito al progetto della realizzazione di una sceneggiatura sul tema della corruzione nelle sue diverse accezioni.

Ai vincitori nella seconda fase sarà consentito la trasformazione de loro progetto in un corto prodotto per la fine dell’anno scolastico. Di grande interesse, negli altri giorni del festival, la “Mostra Mithra Sol Invinctus” e la presentazione del progetto del “Leaving the Webseries”, la prima web series realizzata a costo zero dai giovani pugliesi di Mesagne che ha vinto il Premio Palma d’Oro 2012. Per ciò che riguarda la competizione, oltre alla consueta rappresentazione teatrale delle sceneggiature finaliste che si contenderanno il Premio Mitreo Festival 2012, si esibiranno i quattro gruppi finalisti della sezione “Musica in corto”, il cui vincitore sarà anch’egli proclamato durante la serata conclusiva dell’8.

La presidente, in ultimo, ha voluto ringraziare l’èquipe dei volontari dell’organizzazione festivaliera nonché l’amministrazione cittadina rappresentata dall’assessore alla Cultura Busico. Questi ha dichiarato che l’amministrazione, associando il termine cultura a sviluppo del territorio,ha subito abbracciato il progetto. “Anche se le cifre da noi stanziate possono sembrare minime in confronto ad altri anni – ha sottolineato Busico – c’è sembrato doveroso profondere qualsiasi sforzo possibile per dare il nostro contributo all’iniziativa”. Solo al termine della serata finale sarà possibile redigere un bilancio su un Mitreo Film Festival nato con tante novità ma anche tante incognite frutto di scelte obbligate. Il confine tra un evento innovativo e una kermesse artisticamente ridimensionata può essere molto sottile.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico