Santa Maria C. V. - San Tammaro

In crescita le visite ai siti archeologici sammaritani

 SANTA MARIA CV. Un sensibile aumento dei visitatori nei siti archeologici della città di Santa Maria Capua Vetere.

E’ quanto emerge dai dati forniti dalla soprintendenza all’assessore alla Cultura Paolo Busico. Nel triennio 2010-2012 (quindi con un dato ancora non definitivo per l’anno in corso) le presenze sono passate da 27.258 (nel 2010) e da 29.096 (nel 2011) a 30.700 (al 31 ottobre 2012). Sensibile l’aumento dei biglietti a prezzo pieno: da 5.534 (nel 2010) a 7.850 (al 31 ottobre 2012).

Per quanto concerne le sole iniziative programmate dal 10 agosto al 28 ottobre di quest’anno, i biglietti staccati dalla soprintendenza sono stati 5.034, ai quali devono aggiungersi gli oltre duemila ingressi registrati dal Comune nei siti aperti in occasione di “La città sotto la città”.

A partire dal mese di giugno del 2011, sono stati promossi svariati eventi – nell’ambito di una sinergia tra amministrazione comunale e soprintendenza volta alla valorizzazione del patrimonio archeologico dell’antica Capua – le cui punte di diamante sono stati: “La città sotto la città”, itinerari alla scoperta dei siti conservati nel contesto di edifici moderni, giunta alla terza edizione; “Mille e una… archeologia”, aperture serali dell’anfiteatro campano e del museo archeologico dal 10 agosto al 28 ottobre; mostra laboratorio “Dei ritratti” nello stesso museo; convenzione con il gruppo archeologico “Francesco Saverio Gualieri” per l’apertura e la manutenzione del verde nei siti minori di Santa Maria Capua Vetere, nonché nelle “carceri vecchie” di San Prisco e nella “conocchia” di Curti; giornate di “scavi porte aperte”; “clearing attack” all’anfiteatro campano il 23 luglio scorso; completamento della sistemazione dell’area antistante i nuovi scavi di piazza I Ottobre, con allestimento del nuovo edificio per i servizi al pubblico.

“Sono molto soddisfatto di questi risultati – afferma l’assessore Busico – e ritengo che sia necessario proseguire sulla strada della valorizzazione del patrimonio storico, artistico e archeologico di Santa Maria Capua Vetere. L’amministrazione comunale, fin dal suo insediamento, ha puntato molto su questo aspetto e ora, a distanza di circa un anno e mezzo, si cominciano a vedere i buoni frutti del lavoro svolto dal primo giorno della giunta guidata dal sindaco Biagio Di Muro”.

E’ grazie anche a questi risultati che l’amministrazione comunale è stata invitata a partecipare alla Borsa mediterranea del turismo archeologico a Paestum. Il sindaco Biagio Di Muro interverrà, venerdì 16 novembre, a una conferenza sul tema della conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico