Santa Maria C. V. - San Tammaro

Il Gladiator degli imbattibili alla vigilia del big match con l’Ischia

 SANTA MARIA CV. Mai sconfitti. Dalle serie A alla D soltanto la matricola terribile San Felice Gladiator, prima in coabitazione nel girone H della serie Dilettanti con la corazzata Ischia, non ha subito l’onta della prima debacle in campionato.

Il team del presidente Lazzaro Luce è la vera sorpresa di questo primo scorcio di campionato tanto da assurgere agli altari della cronaca sportiva nazionale. Dopo aver affrontato compagini maggiormente accreditate o blasonate ai nastri di partenza come Foggia, Matera, Monopoli e Taranto, la squadra sammaritana,alla vigilia del big match di domenica al “Piccirillo” contro i gialloverdi di mister Campilongo, ha conquistato 30 punti sui 36 disponibili. Un ruolino di marcia impressionante; un exploit che ad inizio campionato era difficilmente pronosticabile.

L’obiettivo dichiarato dalla società era una salvezza tranquilla, dopo che al primo anno di presidenza Luce il team aveva mancato la promozione in serie D raggiunta solo in estate attraverso l’acquisizione del titolo del Nuvla San Felice.

A ben guardare, la squadra assemblata a Santa Maria può contare su elementi di qualità in questa categoria. Terracciano, Gatta, il cannoniere Del Sorbo, il folletto Manzo a cui in corso d’opera il direttore Governucci ha aggiunto elementi di spicco quali De Falco ed il bomber Mazzeo.

Questa è l’ossatura di una rosa ben assortita che mister Squillante ha plasmato con grande personalità e compattezza: 23 gol fatti e 8 subiti e,soprattutto, quello ”0” nella casella delle sconfitte orgoglio per i sammaritani e guanto di sfida lanciato alle altre compagini.

 L’affluenza allo stadio, ad ora, non è stata all’altezza delle ottime performance dei neroazzurri. A questo si deve aggiungere la contestazione nei confronti dell’amministrazione comunale per il mancato completamento dei lavori di adeguamento allo stadio che hanno determinato la chiusura di metà degli spalti.

Gli irriducibili della tifoseria, che invece hanno sempre seguito la squadra financhea Nardò nella scorsa vittoria esterna, chiamano a raccolta i sammaritani per il big match casalingo. La sfida è tutt’altro che semplice. A dirla tutta se è vero che gli ischitani vorranno violare l’imbattibilità dei gladiatori, questi si troveranno a scontrarsi con la difesa meno battuta di tutte le serie (5 goal subiti), oltre a dover fermare la coppia Cunzi-Longo, 12 segnature in 12 partite.

L’appuntamento è quindi per domenica alle 14.30 al Piccirillo il cui accesso è stato vietato alla tifoseria ospite su disposizione del Prefetto di Caserta che ha imposto il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Napoli. Dovrebbe essere predisposta,inoltre,la diretta televisiva per evitare l’esodo dei tifosi ospiti, anche se non è stata data ancora l’ufficializzazione.

Unico nodo da sciogliere per mister Squillante riguardano le condizione di Manzo le cui riserve sulle condizioni fisiche saranno sciolte solo nella rifinitura pre partita, l’ex di giornata Mazzeo è comunque pronto a guidare l’attacco. Chiunque scenda in campo domenica è consapevole che ci vorrà un’altra impresa per trasformare la compagine del patron Luce da matricola che inaspettatamente si ritrova al gran ballo a regina del girone H.

Si Ringrazia per la disponibilità Daniele Luongo responsabile ufficio stampa Gladiator

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico