Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Burocrazia zero, Nazzaro: “I primi obiettivi raggiunti”

NazzaroMONDRAGONE. Nella seduta del Consiglio comunale del 7 novembre sono stati approvati numerosi provvedimenti di grande importanza per la vita della città.

Due in particolare, fortemente voluti dall’Assessore Francesco Nazzaro, rappresentano i primi tasselli dell’obiettivo amministrativo “Burocrazia zero”, affidatogli dal Sindaco Giovanni Schiappa.

Sono stati infatti approvati due regolamenti: uno inerente la stipula dei contratti ed uno per le spese in economia.

“Sono provvedimenti dal contenuto squisitamente tecnico amministrativo” commenta l’Assessore Nazzaro “che hanno però un forte impatto pratico sulla aziende che lavorano con il Comune e sulle modalità di operare degli uffici comunali. Con il primo regolamento, quello sui contratti, abbiamo stabilito che i contratti in forma pubblica saranno sottoscritti solo per importi superiori a 40mila euro e non più come oggi che stabiliva la soglia a 5mila euro. In questo modo le ditte che lavorano con l’Ente avranno un risparmio minimo di almeno 250/300 euro. Non solo. Gli affidamenti dei lavori, servizi e forniture saranno molto più veloci, in quanto si procederà con scrittura privata non autenticata. Si tratta di una vera e propria rivoluzione nel modo di operare del Comune di Mondragone” .

Il secondo provvedimento riguarda la possibilità per gli uffici di procedere in modo più veloce negli affidamenti, attraverso anche affidamenti diretti. In questo caso però non si potrà affidare alla stessa ditta più di una volta in base al principio di derivazione comunitaria della rotazione.

“Spesso per intervenire per piccole manutenzioni o forniture” commenta il Sindaco Giovanni Schiappa “si doveva prima attendere i tempi della gara e poi quelli del contratto, anche per importi minimi. Da oggi si cambia in modo profondo. Anzitutto ci sarà un meccanismo di grande trasparenza con pubblicazione sul sito internet di ogni affidamento e poi non si potrà affidare alla stessa ditta più di una volta. Le parole d’ordine sono quindi velocità, trasparenza e rotazione in modo tale che ogni ditta possa diventare partner dell’Ente, in modo chiaro e semplice”.

I regolamenti sono stati approvati dalla sola maggioranza che sostiene il sindaco Giovanni Schiappa in Consiglio comunale, ricevendo il voto sfavorevole della minoranza.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico