Italia

Slitta la dichiarazione Imu, si hanno tre mesi in più

 ROMA. La dichiarazione Imu non dovrà più essere presentata entro novembre ma ci sarannotre mesi di tempo a partire dalla pubblicazione del modello in Gazzetta.

Lo prevede un emendamento di Giuseppe Marinello al dl sui costi della politica approvato venerdì 2 novembre in Commissione Bilancio. Secondo quanto risulta dal Bollettino parlamentare “le parole: 30 novembre sono sostituite dalle seguenti: entro 90 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto di approvazione del modello di dichiarazione Imu e delle relative istruzioni”.

Ad oggi, la pubblicazione del modello in Gazzetta ufficiale non è ancora pervenuta. I termini per la presentazione potrebbero dunque slittare almeno agli inizi di febbraio 2013.

L’obbligo di dichiarazione non sussiste per le abitazioni principali ma, come viene spiegato nel modello (predisposto dal governo ma non ancora pubblicato in Gazzetta), “sorge nei casi in cui sono intervenute variazioni rispetto a quanto risulta dalle dichiarazioni Ici già presentate, nonché nei casi in cui si sono verificate variazioni che non sono, comunque, conoscibili dal comune”.

La dichiarazione deve dunque essere presentata quando gli immobili godono di riduzioni dell’imposta (fabbricati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, fabbricati di interesse storico o artistico, immobili per i quali il comune ha deliberato la riduzione dell’aliquota, i fabbricati destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, i terreni agricoli) e quando il Comune non è in possesso delle informazioni necessarie per verificare il corretto adempimento dell’obbligo tributario.

Il 31 ottobre scorso, il Ministro dell’Economia ha reso noto di aver firmato il decreto che approva il modello di dichiarazione che però al momento non è ancora stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico