Italia

Ragazzini stuprati e torturati in un garage a Varese

 VARESE. “D’ora in poi dovete fare tutto quello che vi diciamo, sennò facciamo vedere questo video a vostra madre”.

Era questa la minaccia con la quale tenevano in scacco due ragazzini del quartiere che torturavano appendendoli a un gancio in una cantina e poi massacrandoli a calci e pugni.

L’atroce storia di violenza è avvenuta nella zona delle case Aler di San Fermo a Varese, dove due ventenni, Eric Di Caro e Alex Varrichione, sono stati condannati a pene durissime nonostante lo sconto del rito abbreviato; rispettivamente a 14 anni, e 11 anni e 4 mesi di carcere.In un altro video, i due ventenni avevano abusa anche sessualmente dei due ragazzini.

Ed è stato proprio grazie ad uno di questi video, arrivato in forma anonima ai magistrati, che i due sono stati condannati. Una delle due vittime, dopo il pestaggio, aveva accusato dolori ed era stato portato in ospedale dove gli era stata asportata la milza. La procura aveva iniziato a indagare proprio a partire da questo episodio, un anno fa.

“Il delitto più brutto è quello che sporca l’onore, colpisce la morale familiare, umilia, getta nel discredito generale una persona – affermano i pm Maurizio Grigo e Sabrina Ditaranto – ed è quello che è accaduto a Varese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico