Esteri

Rissa tra Obama e Romney, ma è un videogame

 NEW YORK. Una rissa tra il presidente uscente Barack Obama e lo sfidante repubblicano Mitt Romney quella nell’ultimo capitolo del videogame “Political Kombat 12”, che racconta la campagna elettorale americana sotto forma di combattimento.

I due candidati si prendono a calci e pugni e, come nella migliore tradizione dei videogiochi d’azione,sfoderano armi segrete: come “il Bill Clinton“, uno scudo a forma di dollaro o la lapide di Osama bin Laden.

Nel videogame,pubblicato sul sito della rivista Slate, Obama e Romney, sullo sfondo di un paesaggio desolato,lottano senza esclusione di colpi: il repubblicano scaglia il “tasso di disoccupazione” e il presidente democraticorisponde con “la riforma della sanità”. Sullo sfondo , cupo. La scena finale si svolge in una stanza ovale in fiamme e con i due candidati stesi per terra, esanimi, su un cumulo di macerie.

Il videogioco è ispirato al celebre “Mortal Kombat” e tra le battaglie, oltre a quella con protagonisti Obama e Romney, presenta anche il vicepresidente Joe Biden contro l’aspirante successore Paul Ryan, e lo stesso Obama contro il magnate Donald Trump.

Una scena del videogame

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico