Esteri

Francia come Spagna e Usa: sì alle unioni gay

 PARIGI. Si ufficializzano con una legge le unioni omosessuali anche in Francia, dove il Governo equipara le unioni omosessuali a quelle tra eterosessuali.

Il progetto di legge approvato in Consiglio dei ministri a Parigi consente anche a coppie dello stesso sesso di adottare figli. Per il presidente Francois Hollande, si tratta di “un progresso non soltanto per qualcuno ma per tutta la società”.

La Francia è arrivata a questa tappa spaccata in due, con la destra che promette la cancellazione della legge quando tornerà al potere e i cattolici che chiamano a manifestazioni di piazza. Il Parlamento esaminerà la legge a partire da gennaio. “È una tappa importante verso l’eguaglianza dei diritti”, ha detto Dominique Bertinotti, ministro degli Affari Familiari. Le associazioni gay protestano, da parte loro, in quanto il progetto non prevede alcuna apertura alla procreazione assistita.

“Si tratta di una grande riforma che si rivolge alla società francese nel suo complesso – ha ribadito Marisol Touraine, ministro per gli Affari Sociali – aprire a tutte le coppie la possibilità di contrare matrimonio significa accordare più sicurezza, maggiore protezione per coloro che vogliono vivere insieme”.Il quotidianoLe Mondeha annunciato che un piccolo comune festeggerà l’approvazione del disegno di legge, sposando una coppia lesbo tra qualche giorno. Si tratta di Hantay – nel dipartimento del Nord nella regione del Nord-Passo di Calais in Francia – dove il 10 novembre verrà celebrato dal sindaco il primo matrimonio fra due donne.

L’apertura d’Oltralpe alle unioni civili gay arriva all’indomani delriconoscimento, in Spagna, da parte della Consulta, della legittimità della legge introdotta da Zapatero nel 2005, bocciando un ricorso presentato nel 2005 dal Partito Popolare, contro la legge approvata dal governo socialista di Jose Luis Zapatero, sette anni fa. E contemporaneamente negli States un referendum ha approvato le nozze gay a Washington, nel Maryland e nel Maine.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico