Caserta

Dissesto, il Quirinale scrive a Del Gaudio

Pio Del GaudioCASERTA. “Uno dei momenti più belli da quando sono sindaco. Preannunciata da una telefonata personale del capo di Gabinetto del Capo dello Stato, ho ricevuto una nota formale del Quirinale, a firma del consigliere del presidente per gli affari interni e per i rapporti con le autonomie locali.

Il dottor Giulio Cazzella mi ha assicurato che le nostre sollecitazioni, per una soluzione adeguata ai problemi finanziari dei Comuni in situazioni di dissesto accertato, sono state sottoposte all’attenzione del Governo. In merito, il Quirinale ha avuto notizia dal Viminale di un emendamento al decreto legge del 10 ottobre scorso con il proposito di incrementare la massa attiva della gestione liquidatoria degli enti locali in stato di dissesto”. Lo dichiara il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio.

“Il Capo dello Stato – afferma il sindaco Del Gaudio – è ovviamente informato dell’approvazione del nostro piano di riequilibrio finanziario da parte del ministero degli Interni e si augura che Caserta possa presto superare le sue criticità. Nel corso della telefonata ho appreso con grande soddisfazione quanto il Capo dello Stato, da uomo del Sud, apprezzi gli sforzi che la nostra Amministrazione sta compiendo nel rispetto massimo delle norme vigenti e che proprio il nostro modello di azione è stato tenuto in considerazione dal Governo per scrivere la manovra utile ai Comuni in dissesto e in pre dissesto. Per questo lo ringrazio e lo ossequio. La mia fiducia è oggi più salda, la nostra determinazione sarà più adeguata all’esigenza della massima responsabilità nella nostra azione. Sono certo che Caserta e tutti i Comuni in dissesto avranno presto segnali ancora più confortanti dell’attenzione oggi così riconosciuta al più alto livello dello Stato. Dopo un anno e mezzo di impegno quotidiano e continue sollecitazioni, ho oggi la certezza che presto raccoglieremo i frutti del nostro lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico