Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, Legambiente all’assemblea regionale a Paestum

 CASAPESENNA. Il presidente del Circolo Legambiente Casapesenna, ha partecipato all’Assemblea dei Circoli Campani, che si è tenuta sabato 10 e domenica 11 novembre a Paestum.

All’incontro si è discusso su quali siano i modelli più corrispondenti all’ agire e i tematismi da approfondire in maniera tale da rendere più agevole e attuale il grande lavoro dei circoli sui propri territori. L’assemblea vuole ribadire la centralità dei territori e coloro che li abitano. La partecipazione a tale evento è rappresentato non solo un momento politico di confronto per tutti coloro che ogni giorno sono attivi sui propri territori ma anche un momento di crescita della rete territoriale dei propri circoli ampliandone la partecipazione e la presenza con nuovi iscrizioni e nuovi circoli territoriali.

“Questo paese è ben rappresentato dai troppi che seminano rabbia e rancore, a noi tocca, come da sempre, diffondere coraggio e ottimismo è la convinzione che un altro mondo non solo è possibile ma necessario per il futuro del pianeta e delle nostre comunità locali”, è il commento di Antonio Gallozzi direttore di Legambiente Campania. Dopo gli interventi dei rappresentanti di Legambiente, dalPresidente regionale Michele Buonomo, a Pasquale Raia, Valerio Calabrese, Antonio Gallozzi, Anna Savarese, Teresa Fenzi, infine a Nuccio Barillà, dirigente nazionale che ha parlato dell’importanza di rilanciare il sud, della forza dei territori, e della scommessa sulla bellezza. Pasquale Cirillo, referente anche del Presidio Libera, è intervenuto all’assemblea regionale, relazionando le varieattività del Circolo Casapesennese, in un’area particolarmente difficile come quella dell’”Ecomafie” e della “terra dei fuochi”.

Espone il costante impegno dei volontari nei beni confiscati alla criminalità organizzata, come ilrecupero del campo di calcetto in via Orazio e la nuovasede dell’Associazione doveil 23 ottobre è stato ospite il pubblico ministeroCatello Maresca dellaDirezione DistrettualeAntimafia di Napoli, nell’incontro “Segnali di Cambiamenti”. Cirilloannuncia poi laprossima “particolare esperienza”,il 26 Novembre, trascorrere un giorno al Carceredi Carinola (Caserta), evento sostenuto dal Comitato Don Diana e Libera, si visiterà il carcere,e un progetto di “Campus Felix ” promosso dall’Associazione “FormaAzione Viaggio”, dove si presenterà un micro birrificio all’interno del carcere.

Inoltre, il Circolo Casapesennese, ha espresso la volontà di aderire al nuovo progetto di Legambiente per salvare l’area l’area archeologica della valle dei templi, un luogo unico al mondo. Con una quota si diventa proprietari di un pezzetto di terra a Paestum, per rimetterla a posto e restituirla al patrimonio storico dell’umanita’.

Si chiama ‘Paestumumanita” ed e’ il progetto di azionariato ambientale e popolare con cui Legambiente punta ad acquistare terreni di proprietà privata dell’area archeologica di Poseidonia – Paestum, ancora non acquisiti dallo Stato per mancanza di fondi per favorirne la tutela. E cosi’ da New York a Berlino in molti hanno già sottoscritto le Buone azioni: ad oggi il progetto può già avvalersi di una rete di solidarietà ben salda cui hanno dato il proprio contributo adesioni importanti come quella di Andrea Camilleri, Daniele Silvestri, Vinicio Capossela, Gian Antonio Stella. In questo modo sarà possibile immaginare un’azione di valorizzazione, che proceda di pari passo con l’acquisto dei terreni ed improntata al coinvolgimento diretto della rete.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico