Pollena Trocchia

James Senese: “Il mio sax porta le cicatrici della vita”

James SeneseNAPOLI. “Sono nato nero e sono nato a Miano, suono il sax tenore e soprano, lo suono a metà strada tra Napoli e il Bronx, studio John Coltrane dalla mattina alla sera, sono innamorato di Miles Davis, …

… dei Weather Report e in più ho sempre creato istintivamente, cercando di trovare un mio personale linguaggio, non copiando mai da nessuno…il mio sax porta le cicatrici della gioia e del dolore della vita”. Si presenta così il sassofonista italiano James Senese, che sarà in concerto nel vesuviano, a Pollena Trocchia,a metà novembre. Il musicista, sarà infatti, giovedì 15 novembre, il protagonista di “CenArt” il progetto di cene spettacolo del fashion club Mama Ines.


Senese, già tra i più amati protagonisti del film “Passione”, il viaggio nella musica napoletana tra passato e attualità di John Turturro, proporrà agli spettatori un concerto evento in cui ripercorrerà l’antologia della sua musica, dai primi successi fino ai capolavori del suo ultimo lavoro discografico E’ fernuto o’ tiempo: un disco sospeso tra stravolgimenti imprevedibili e le sonorità decise di sempre.

Nel corso dell’evento Senese riproporrà l’essenza di quel Neapolitan power che ha fatto da crocevia imprescindibile per il sound jazz-rock dai settanta ad oggi. Filo conduttore dell’avventura, le note calde e vitali del sassofono di James, figlio afro-partenopeo di una Napoli dalle espressività contaminate, cariche di anima e sofferenze, volti e parole.


CenArt rappresenta la novità della decima stagione artistica del Mama Ines, il fashion club guidato da Massimiliano Iovine, che inaugura così un cartellone di cene spettacolo nel segno della grande musica e dei grandi artisti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico