Campania

Il Napoli cade a Bergamo per una magia di Carmona

 Mazzarri continua a vedere le streghe e nella notte di Halloween l’incubo diventa realtà. Il suo Napoli, svuotato dall’assenza di Cavani, subisce un’immeritata sconfitta contro l’Atalanta e perde il contatto con la Juventus, ancora vittoriosa, vedendo svanire anche il secondo posto ad opera dell’Inter di un sorprendente Stramaccioni.

Le streghe di Mazzarri, che a fine vittoria vestono i panni della conduttrice di Sky, Ilaria D’Amico e dei suoi compari in studio, pronti nuovamente a ricacciare l’allenatore nella trappola della domanda sul suo futuro, in campo hanno le sembianze di un panchinaro, Carmona, che non ha trovato spazio fino a questa sera, ma che al contrario indovina un gol difficilissimo da fuori area e del portiere orobico, Consigli, capace di arrivare dovunque sia possibile per evitare che la palla termini in porta.

Streghe e fantasmi, su tutti quello di Cavani, che tormentano i sogni dell’allenatore e dei tifosi anche in vista della gara casalinga con il Torino di domenica prossima. Resta dei 95 minuti di Bergamo la voglia del Napoli di ribaltare il risultato, le almeno 5 palle gol nitide non concretizzate, la crescita di Insigne e il momento di appannamento di Pandev, tenuto in campo per tutta la gara a dispetto di tutti. Per fortuna Halloween viene una volta l’anno, poi arriverà Natale ma il Napoli da oggi non può più fare regali a nessuno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico