Campania

Esplosivo per attentati estorsivi: un arresto nel Casertano

 CASERTA. A conferma dell’attualità del pericolo dei clan di camorra che continuano a operare nel territorio di Caserta, al termine di un blitz scattato alle prime ore dell’alba di sabato, …

… la Guardia di Finanza di Mondragone ha sequestrato 15 chilogrammi di polvere esplosiva dinamitarda e tratto in arresto Vincenzo Bamundo.

Le indagini, coordinate dal capo della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, procuratore aggiunto Federico Cafiero de Raho e dirette dal sostituto procuratore Giovanni Conzo, al termine di ripetute attività di appostamento, hanno consentito di individuare il luogo di custodia del materiale esplodente all’interno del quale, al momento dell’intervento, è stato sorpreso il malvivente mentre maneggiava l’esplosivo.

Alla vista dei militari Bamundo si è dato a precipitosa fuga, disseminando alcuni contenitori artigianali di polvere esplodente già confezionati. Lo stesso è stato immediatamente bloccato e posto nelle condizioni di non nuocere ulteriormente.

Sono stati sequestrati altri diversi contenitori nonché attrezzature specifiche per la fabbricazione di ordigni, presumibilmente utilizzati anche per recenti attentati dinamitardi avvenuti nella zona a danno degli imprenditori vittime dei reati di usura e estorsione. Il materiale altamente pericoloso è stato già fatto brillare dagli artificieri immediatamente fatti intervenire.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico