Napoli Prov.

Ercolano, ritira per 21 anni la pensione di invalidità del marito morto

 NAPOLI. Ritirava la pensione del marito morto ben 21 anni fa. In questo modo, secondo i carabinieri, avrebbe truffato lo Stato per 151 mila euro.

Con l’accusa di truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, i carabinieri di Posillipo hanno arrestato a Ercolano, T.S., 74 anni, ora ai domiciliari. L’operazione è uno sviluppo delle indagini sulle false invalidità che hanno già portato all’arresto di 266 persone ed al sequestro di beni per 10 milioni di euro.

I carabinieri della stazione di Posillipo, che nel corso di accertamenti si erano resi conto che qualcosa non quadrava sulla pensione di invalidità di un uomo di Ercolano, hanno predisposto un servizio di osservazione e di controllo nell’ufficio postale al corso Resina di Ercolano. Durante il servizio hanno sorpreso la donna che vi si era recata per ritirare la pensione di invalidità del marito, morto il 28 giugno 1991.

La somma indebitamente sottratta allo Stato è stata calcolata in 151mila euro. Dopo l’arresto, a parziale ristoro del danno causato, i militari dell’Arma hanno sottoposto a sequestro un immobile di 120 metri quadrati a Ercolano con annesso terreno di circa 1.000 metri quadri e la somma appena ritirata all’ufficio postale, 1.250 euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico