Campania

Blitz ai Camaldoli: sequestrato complesso turistico del clan Polverino

 NAPOLI. Un’operazione congiunta che ha impiegato oltre 100 uomini fra polizia municipale, carabinieri, polizia e vigili del fuoco, alle prime luci dell’alba, ha portato al sequestro di una intera struttura abusiva di circa 53mila metri quadrati in via Soffritto, ai Camaldoli, …

… riconducibile a Crescenzo Polverino, boss dell’omonimo clan egemone nella zona di Marano. Si tratta del complesso “Casal da Padeira”, un centro turistico/ricettivo con 30 appartamenti, bar, ristorante, residence, sale per cerimonie, piscine e panificio, per una prima stima orientativa che va ben oltre i 25 milioni di euro. L’ordine di sequestro è giunto dopo due anni di indagini della sezione di polizia giudiziaria.

Oltre alla lottizzazione abusiva, sono emersi anche problemi ambientali per sversamento illecito di rifiuti e materiali di risulta, e pare che la zona fosse anche interessata alla prossima costruzione di una strada di collegamento fino a Pianura. Il giudice ha disposto anche l’immediata cessazione di tutte le attività commerciali in essere con l’obiettivo di attivare tutte le operazioni necessarie ad ottenere la confisca e la futura acquisizione al patrimonio del Comune dell’intero complesso.

VIDEO

a breve

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico