Aversa

Via Seggio, Gd: “Non basta la sola Ztl”

Antonio AndreozziAVERSA. “Siamo contenti per la sveglia del sindaco su vicende concrete dopo tempo inutilizzato a gestire le beghe all’interno della sua maxi maggioranza”.

A parlare Antonio Andreozzi, dirigente locale dei Giovani Democratici in relazione alla oramai, oseremmo dire, famigerata vicenda di via Seggio. “Le sollecitazioni del consigliere Pd Marco Villano, dei Giovani Democratici e del comitato residenti della zona sono, evidentemente, servite a qualcosa. Il sindaco si è accorto che esiste un problema in via Seggio. Un problema – continua Andreozzi – che non può, però, risolversi semplicisticamente con la sola istituzione di una Ztl”.

“I Giovani Democratici – è ancora l’esponente del centro sinistra a parlare – hanno dato vita ad una raccolta di firme in diversi punti della città a sostegno della mozione relativa a via Seggio e dintorni, con una serie di proposte, e su un portale online raccogliendo quasi 500 adesioni in poche ore”.

Subito dopo Andreozzi traccia l’iter della strada da seguire nell’immediato: “e’ necessario adesso raccogliere le istanze dei commercianti della zona poiché via del Seggio rappresenta un problema ben più serio e la soluzione non può essere fornita da azioni sporadiche come questa. Come specificato nella nostra mozione richiediamo, infatti, l’installazione di un sistema di videosorveglianza, un free parking per abbattere il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e l’installazione di una rete wi-fi. E’ necessaria, infine, una programmazione seria alla base per la riqualificazione di una zona di importanza strategica per la città. Una zona che va tutelata e che, invece, è stata lasciata al suo destino troppo a lungo”.

Quale strada seguire in questo senso? “I giovani – conclude Andreozzi – sono una risorsa per la ripresa delle attività economiche e non vanno soffocati con azioni insensate incentrate sulla privazione e sul divieto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico