Aversa

Strisce blu, la giunta si difende contro la Smart Project

 AVERSA. Su proposta del sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, la giunta ha deliberato la resistenza in giudizio nei confronti del ricorso innanzi al Tribunale di Napoli ex art.700 promosso dalla Smart Project.

La società che fino allo scorso giugno ha curato la sosta regolamentata in Città, infatti, si è rivolta al tribunale per ottenere un provvedimento inibitorio al pagamento della polizza fideiussoria che precedentemente il Comune di Aversa aveva chiesto di riscuotere a garanzia degli obblighi contrattuali con l’ati ‘Urbania Vivere la Città – Icaro Consorzio di Cooperative Sociali’.

Per le inadempienze agli obblighi garantiti, ovvero versamento dei canoni trimestrali per il servizio di sosta regolamentata con dispositivo di controllo a pagamento e canone annuo riferito all’aggio sul servizio di rimozione e blocco dei veicoli, dall’aprile 2011 a luglio 2012 l’Ati non ha versato i canoni per un totale pari a 276.140euro e per il servizio di rimozione non sono state versate le somme relative al trimestre 2011 per un importo pari a 15mila euro.

Il tutto per la somma complessiva di 291.140 euro. La resistenza in giudizio del Comune di Aversa sarà curata, come deliberato dalla giunta, dall’avvocato Antonio Lamberti. Tale nomina è stata ritenuta opportuna al fine di dare unicità di difesa dato che l’avv.to Lamberti cura la difesa del Comune nella disputa legale contro Smart Project che ha proposto ricorso innanzi al Tar Campania avverso la deliberagiunta municipale331/11 di risoluzione del contratto del servizio di gestione delle aree a pagamento nonché per il risarcimento del danno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico