Aversa

Sei mesi di amministrazione Sagliocco: il bilancio di Capasso

Rosario CapassoAVERSA. Sei mesi di amministrazione Sagliocco, sei mesi di critiche interna fatta in gran parte dal Pdl quasi fosse all’opposizione e non fosse rappresentato in giunta. Critiche che lasciano, quanto meno, perplessi gli elettori.

Ma al di la delle critiche nei primi sei mesi dell’amministrazione Sagliocco ci sono fatti che, per il consigliere comunale e capogruppo del movimento “Noi Aversani”, parlano da soli. In una nota trasmessa alla stampa, dopo aver ricordato che il nuovo consiglio comunale si insediò l’11 giugno, facendo un bilancio del lavoro del sindaco, Rosario Capasso elenca solo alcune delle cose realizzate da Sagliocco.

“Tra le prime – scrive – è stato disposto un controllo costante sulla movida per contrastare e arginare i fenomeni violenti. E’ stata emessa l’ordinanza sindacale n.114 del 2112, che ha reso gratuita la sosta nei giorni festivi. E’ stata emessa l’ordinanza sindacale n.114 del 2112, che ha reso gratuita la sosta nei giorni festivi. E’ stato istituito un nucleo di controllo ambientale contribuendo a far salire nel solo mese di giugno la raccolta differenziata al 51%. Sono stati liberalizzati i turni delle farmacie a seguito dell’ordinanza sindacale n. 156 del 28 giugno del 2012. E, ben sei sono le farmacie aversane che hanno comunicato di rimanere aperte in orari e turni diversi da quelli obbligatori”.

“E’ stato altresì – continua la nota – previsto di aumentare il numero delle autorizzazioni programmando l’apertura di tre nuove farmacie. E’ stato siglato un protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale Carabinieri che ha aderito al potenziamento dei servizi di vigilanza estiva sul territorio proposto dalla Prefettura di Caserta, attraverso l’impiego di alcune unità della Guardia di Finanza. Sono state sottoscritte dal Sindaco di Aversa le convenzioni con le associazioni ‘Antonino Caponnetto’ e ‘Camminando nel sociale attraverso la solidarietà e la legalità,’ due importanti convenzioni in tema di legalità e promozione di contrasto al racket dell’estorsione e dell’usura”.

E ancora: “E’ stata fatta una ricognizione sullo stato di avanzamento delle attività previste dal programma Più Europa con i dirigenti Regionali nella sala del Consiglio comunale di Aversa, con tutti i capo gruppo consiliari. Sin da subito l’operato della Amministrazione si è distinto per la legalità, il rigore e la trasparenza”. “Sono stati combattuti – ricorda Capasso – tutti i fenomeni antigiuridici, a cominciare dalla proliferazione spontanea dei gazebo. E’ stata costituita una task force comunale per il recupero dei crediti dell’Ente, ottenendo buoni risultati. Inoltre, con una delibera di giunta è stato approvato il Contratto di Valorizzazione Urbana della Città ‘Piano della Città di Aversa Verso il Futuro’, redatto dall’Ufficio Programmi con la collaborazione dell’Assistenza Tecnica del Programma Integrato Urbano ‘Piu Europa della Città di Aversa’. I progetti al vaglio del Ministero riguardano il restauro della Chiesa dello Spirito Santo, di proprietà comunale, da adibire a sede della costituenda Fondazione ‘Cimarosa’, la riqualificazione strutturale e funzionale del Padiglione Leonardo Bianchi (ex ospedale psichiatrico della Maddalena), la scuola media statale ‘Parente’, l’edificio del Centro Servizi di Piazza Crispi, l’ex Casa del Fascio, e l’ex Convento di Sant’Antonio. Con la previsione di istallare gli impianti fotovoltaici sui tetti di proprietà pubblica della Città”.

“L’Amministrazione inoltre – ricorda la nota – è stata propositiva per attivare un tavolo strategico con l’azienda sanitaria locale di Caserta per programmare gli interventi che riguardano la sanità aversana ed in modo particolare quelli relativi all’ospedale ‘Moscati’ di Aversa. Infine, si è completata l’opera di trasferimento della fiera settimanale in via De Nicola. Sono stati adeguati agli indici Istat gli oneri di urbanizzazione che già hanno prodotto un introito per le casse comunali di oltre 100milaeuro, con una proiezione di recupero per oltre 350mila euro”.

“In ultimo, ma non per questo meno importante – sottolinea il consigliere – un piccolo inciso lo dobbiamo dedicare alle strisce blu. Dove, i primi tre mesi della ‘gestione in house’, ovvero dal primo agosto al 9 novembre, periodo in cui è incluso il mese di agosto, notoriamente caratterizzato da traffico e sosta meno intensi, si è realizzata un’entrata lorda media mensile di circa 46mila euro, che, al netto dei costi sostenuti (personale e materiali di consumo) scende alla media mensile di circa 21mila euro. In relazione a tali dati di incassi, si possono ipotizzare le seguenti entrate annue: 556mila euro annui lordi 252mila euro, al netto dei costi (personale e materiali di consumo). Tali risultati di gestione, sono stati comunque condizionati anche dalla eliminazione completa dei giorni festivi dalla sosta regolamentata e dalla unificazione ad un euro di tutte le tariffe precedentemente fissate in 1,50 euro, con un minor costo per l’utenza. Nel periodo di riferimento ad esempio, nei primi 90 giorni di gestione diretta sono stati esclusi dalla sosta regolamentata 14 giorni, ovvero una quota del 15% del totale. Inoltre, l’approvazione del bilancio è come se fosse passata sotto voce, mentre sono stati profusi sforzi considerevoli. Abbiamo combattuto contro le richieste di effettuare interventi strutturali sull’aliquota Irpef anche dell’1% che avrebbe consentito all’Ente di vivere più agiatamente mettendo però, le tasche nelle mani dei cittadini. Ebbene l’Amministrazione questo non l’ha fatto. Ha preferito stringere la cinta e andare avanti senza tartassare ulteriormente gli Aversani. La Tarsu è diminuita dell’1%. Non è stato aumentato nemmeno il gettito Imu né sulla prima né sulla seconda casa. Nonostante la spending review, ha tagliato buona parte dei trasferimenti Stato – Ente locale”.

“Questi – sottolinea Capasso – sono e devono essere gli argomenti di discussione della politica locale. Bisogna sempre ed esclusivamente guardare i fatti e non le parole, con l’obbietto esclusivo di creare sempre più servizi per la città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico