Aversa

Parco Grassia, Sagliocco interviene: “Riqualificheremo la zona”

 AVERSA. Il sindaco Giuseppe Sagliocco raccoglie le sollecitazioni dei residenti e fa provvedere alla pulizia del Parco Grassia, l’area standard situata al confine tra Aversa e Gricignano e da tempo, per motivi ancora da chiarire, è in stato di abbandono.

Una situazione che ha prodotto una provocazione da parte degli abitanti della zona che hanno collocato sul cancello d’ingresso il cartello “Vendesi”.

“Spero che prima di Natale potremo finalmente aprire il parco”, afferma il primo cittadino in merito ad un’area realizzata dalla precedente amministrazione e finora rimasta chiusa al pubblico. “Non è mai troppo tardi”, esclama Sagliocco.

“Questo parco – ha commentato Sagliocco – realizzato e lasciato deperire in questa condizione, che è sotto gli occhi di tutti, rappresenta un’occasione mancata. Sono già cominciati i lavori di pulizia e bonifica del parco che prevedono, in primis, il taglio dell’erba incolta e l’eliminazione di arbusti ed erbacce che negli anni sono proliferati. Contiamo entro a metà della prossima settimana di completare il taglio della vegetazione trascurata e la pulizia dell’area, nonché la verifica degli impianti e dell’intera struttura. Continueremo, poi, la nostra azione, capendo ciò che manca operativamente per aprire l’area al pubblico. Allo stato dei fatti, comunque, credo che manchi davvero poco per la riapertura. In meno di un mese puntiamo a rendere fruibile il parco che, da quel momento, dovrà essere preso in cura dagli stessi cittadini che oggi reclamano la sua apertura. Contiamo sulla collaborazione dei residenti della zona per la cura, non materiale, bensì più affettiva e tesa alla salvaguardia del luogo. A loro vogliamo affidare questo spazio verde”.

“Contiamo – conclude Sagliocco – per la gestione del parco anche di coinvolgere i volontari della Protezione Civile di Aversa che noi tutti devono garantire sicurezza e decoro del luogo. Questa zona, così come allarmato anche da Vittorini nel Piano Regolatore, non può e non deve essere lasciata solo all’edilizia residenziale. Questo parco rappresenta una delle infrastrutture e servizi di cui i residenti di Via Atellana e dell’intero quartiere ferrovia hanno bisogno”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico