Aversa

Ospedale, Tatavitto condannato in primo grado: solidarieta’ dei dirigenti

Giuseppe TatavittoAVERSA. I sanitari direttori delle unità operative dell’ospedale “Moscati” di Aversa esprimono solidarietà al direttore sanitario della struttura, Giuseppe Tatavitto, e alla sua famiglia, dopo la sentenza di condanna, in primo grado, …

… a nove anni di reclusione per falso in atto pubblico, distruzione di atti, truffa, abuso d’ufficio e minacce. Come riportano le cronache del 2006,Tatavitto avrebbe ottenuto, nel 2003, l’incarico quinquennale di dirigente medico ingannando la commissione esaminatrice.

In una nota, inviata al direttore generale, al direttore sanitario, al direttore amministrativo e all’Asl Caserta, i medici dirigenti Amato (Radiologia), Caparotti (Ematologia), Cecere (Gastroenterologia), De Marco (Cardiologia-Utic), Diurno (Anestesia e Rianimazione), Ievoli (Medicina), Martiniello (Neuroradiologia), Misso (Centro trasfusionale), Molitierno (Farmacia), Pellegrino (Ortotraumatologia), Perri (Pediatria), Pezzella (Chirurgia Mininvasiva), Salafia (Orl), Seneca (Ostetricia e Ginecologia), Sergi (Chirurgia Generale), Trovato (Endoscopia Digestiva), Vivo (Neurologia), evidenziano come Tatavitto, 61 anni, “con un efficacissimo stile di direzione ed impareggiabile competenza specifica, abbia consentito, in un momento tanto difficile, per tutta la sanità campana, di garantire comunque elevati livelli assistenziali in uno degli ospedali più importanti e difficili della intera regione, ricercando costantemente larga condivisione nelle decisioni strategiche”.

I dirigenti medici sono sicuri del favorevole esito finale della vicenda giudiziaria e, intanto, auspicano, “per il bene dell’ospedale”, che il dottor Tatavitto “possa continuare con la necessaria serenità il suo lavoro nel nosocomio aversano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico