Aversa

Il Basilisco: “La movida nel centro storico quale risorsa di sviluppo”

 AVERSA. Si è tenuto giovedì 22 novembre la riunione, promossa dal Centro Commerciale Naturale Il Basilisco, tra gli imprenditori “notturni” operanti nella zona di Via Seggio, Piazza Normanna e Piazza Mercato, …

…l’area del centro storico di Aversa ormai diventata il cuore della movida dell’agro aversano attirando migliaia di giovani per tutta la settimana. “Ben 15 i locali di somministrazione ed intrattenimento intervenuti, – si legge in una nota – i quali hanno discusso sulle problematiche che stanno interessando la zona e che sono salite all’onor della cronaca nei giorni scorsi a causa di notizie approssimative ed inesatte apparse sui media che hanno gettato delle ombre su un fenomeno, quello della rivitalizzazione di via Seggio, che ormai sta cambiando non solo il volto del centro storico ma dell’intera città di Aversa creando ricchezza ed occupazione soprattutto di giovani”.

“Gli imprenditori, – continua la nota – discutendo di problematiche quali la sicurezza, la pulizia, il rispetto degli orari di silenzio, hanno evidenziato come i propri sforzi, quali l’utilizzo di vigilanza privata, squadre di pulizia a pagamento e un’opera di sensibilizzazione dei clienti non ancora hanno sortito appieno il loro effetto e i recenti interventi dell’Amministrazione per arginare i comportamenti scorretti di alcuni incivili, attraverso l’intensificazione dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine, se da un lato hanno di certo ridotto il verificarsi di tali eventi negativi dall’altro hanno creato un clima di “stato d’assedio” che sta facendo da deterrente all’arrivo di clienti ma anche di nuovi investitori in zona.

“La movida nel centro storico – aggiungono gli imprenditori – rappresenta una risorsa per lo sviluppo futuro di Aversa soprattutto in considerazione della grande crisi che sta colpendo il commercio tradizionale e dell’impoverimento generalizzato delle attività produttive locali che stanno facendo perdere ad Aversa il ruolo di punto di riferimento dell’Agro trasformandola nella zona periferica di Napoli. In tutte le moderne e più importanti metropoli di Europa il centro storico rappresenta il cuore vivo e pulsante della città, il ‘motore’ del territorio in cui si fondono storia, cultura, socialità ed intrattenimento e finalmente ad Aversa si sta verificando un processo di evoluzione che, se ben guidato, potrebbe portare la città, con la sua storia millenaria e le sue ricchezze artistico-culturali, ad avere una vocazione turistica facendo perno proprio sulla sua parte più antica che è finalmente oggetto di rinnovato interesse imprenditoriale e di socializzazione”.

“Il Basilisco, – conclude la nota – che da oltredue anni sta perseguendo l’obiettivo di rivitalizzare il centro storico attraverso l’investimento di risorse economiche dei consorziati in attività di comunicazione ed intrattenimento ed un’opera di attrazione di investimenti da parte di nuovi imprenditori, protocollerà una richiesta di incontro al Comune di Aversa per discutere e concordare con l’Amministrazione in maniera fattiva e collaborativa le modalità operative per tutelare gli interessi di imprenditori, residenti e cittadini e far si che il fenomeno in atto venga incanalato nella giusta direzione in modo che continui ad essere un volano di sviluppo economico e sociale della città e non venga, al contrario, represso facendo ritornare il centro storico cittadino nello stato di desolazione ed abbandono in cui si trovava fino a qualche tempo fa con conseguente perdita di ricchezza e di posti di lavoro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico