Aversa

“AversaDonna” ospita il professor Zecchi alla Facoltà di Ingegneria

 AVERSA. Dopo il grande successo dell’apertura dell’anno sociale di “AversaDonna”, sodalizio tutto al femminile sorto nella città normanna nel 1994, con Alba Parietti, continua il salotto culturale dell’associazione, con l’arrivo del professor Stefano Zecchi.

Il noto filosofo e scrittore veneziano, professore ordinario di Estetica all’Università degli Studi di Milano, popolare al grande pubblico anche per le sue molteplici apparizioni tv, a cominciare dagli anni ottanta, quando era ospite, quasi fisso, della ormai storica trasmissione “Maurizio Costanzo Show”. Zecchi, ritorna dopo tre lustri, ad AversaDonna per presentare il suo ultimo libro dal titolo “Dopo l’Infinito cosa c’è, papà?” edito da Mondadori. Un lavoro, autobiografico dell’autore, diventato padre a cinquantanove anni (oggi ne ha sessantacinque) in cui racconta il suo rapporto con il figlio, che è, come lo stesso scrittore ci dice, la più grande sorpresa della sua vita.

“L’arrivo di questo figlio cambia le abitudini di Zecchi – racconta Nunzia Orabona, presidente di AversaDonna – per il quale tutto passa ormai in secondo piano. Rinunciare ad impegni professionali importanti per stare con il bambino diventa un imperativo categorico. Ovviamente sono diverse le tematiche che ci hanno spinto a proporre questo incontro, con il professore, che è una vecchia e simpatica conoscenza del nostro sodalizio. Nel libro si dispensano consigli di come un padre deve essere, soprattutto in una società a forte vocazione mammocentrica. Quindi in sintesi ne esce ridimensionata, ed in un certo senso quasi avversata, la figura femminile, ed è per questo che proprio una associazione formata da sole donne, che diventa quasi provocatorio presentare questo romanzo, e sono sicura che non mancheranno spunti interessanti per un ampio dibattito. Ovviamente i nostri incontri sono aperti a tutti, quindi anche i papà, e gli aspiranti padri potranno partecipare”.

L’incontro si terrà martedì 27 novembre, alle 17.30, nell’Aula “Ruberti” della Facoltà di Ingegneria di Aversa, in via Roma, ai piedi dell’Arco di Porta Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico