Villa Literno

Fabbrica clandestina di scarpe: arrestati due cinesi

 VILLA LITERNO. I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Casal di Principe hanno sequestrato un opificio clandestino che confezionava scarpe, all’interno del quale lavoravano in nero sei cittadini cinesi, …

… arrestando per “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina” i due gestori, anch’essi di nazionalità cinese. Nell’ambito di una serie di controlli a capannoni e fabbricati in cui si nascondono attività artigianali irregolari, i carabinieri hanno fatto irruzione all’interno di un immobile in via Acquaro, identificando all’interno ben 8 cinesi intenti a confezionare scarpe.

L’attività artigianale, priva di alcuna autorizzazione, veniva gestita da una coppia di cinesi, un uomo di 36 anni e una donna di 33, tratti in arresto per “favoreggiamento dell’immigrazione clandestina” poiché tra i 6 dipendenti non tutti sono risultati regolari sul territorio nazionale.

L’intera struttura, con un seminterrato adibito a “opificio clandestino” e i piani superiori adibiti a “dormitorio” per gli operai, è stata sottoposta a sequestro, in attesa di ulteriori accertamenti a cura dell’ispettorato del lavoro e della Asl competente. Gli arrestati verranno processati con il rito direttissimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico