Sant’Arpino

Differenziata, dopo uscita dal Consorzio affidamento ad altra ditta

Eugenio Di Santo SANT’ARPINO. “In seguito all’approvazione della delibera con la quale abbiamo deciso di togliere al Consorzio Unico di Bacino la gestione della raccolta differenziata e dopo la pubblicazione del bando, il servizio è stato affidato ad un’altra ditta”.

Ad annunciarlo entusiasti sono il sindaco Eugenio Di Santo e l’assessore Raffaele Lettera. “Siamo davvero felici – continuano – di poter finalmente potenziare e incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti. Fin dal nostro insediamento abbiamo posto infatti il raggiungimento di questo obiettivo tra le priorità dell’azione amministrativa, ma purtroppo eventi che hanno coinvolto la nostra regione, hanno inevitabilmente creato ostacoli e problemi che abbiamo sempre affrontato nel modo migliore possibile. Ci scusiamo con voi perché negli ultimi due anni il Consorzio Unico di Bacino si è reso più volte protagonista di irregolarità nel servizio di raccolta creando disagi e disservizi dei quali voi cittadini avete ingiustamente pagato le conseguenze. Mezzi di raccolta inadeguati, spesso privi di assicurazione e senza benzina hanno creato una situazione inaccettabile. A più riprese la nostra amministrazione ha contestato il ripetersi sistematico dei disservizi e si è dovuta spesso sostituire al consorzio nella gestione del servizio. Bisogna tener presente, inoltre, che il consorzio è da anni in totale dissesto economico, non riuscendo a garantire neppure la regolarità del pagamento dei salari ai dipendenti, che più volte hanno manifestato il disagio non attuando la raccolta e aggravando le già precarie condizioni. Abbiamo dunque lavorato sodo affinchè si trovasse la migliore soluzione alla problematica, anche con un possibile recupero del servizio affidato allo stesso consorzio, surrogando quest’ultimo nel pagamento dei salari agli operatori e del carburante, al noleggio dei mezzi ed all’aggiusto degli stessi. Ma di fronte ad una situazione non più sostenibile l’unica possibile soluzione è stato togliere al Consorzio la gestione del servizio e individuare un nuovo soggetto che si occupasse della raccolta dei rifiuti.

“Oggi grazie all’affidamento del servizio di raccolta ad un’altra ditta – concludono Di Santo e Lettera – possiamo finalmente restituire ai cittadini un diritto e un dovere che ci consente di lasciare in eredità ai nostri figli un mondo migliore. Confidiamo ovviamente nella preziosa collaborazione di tutti i cittadini e nell’impegno di differenziare sempre perché solo insieme potremo raggiungere ottimi risultati”.

Già a partire dai prossimi giorni comincerà la fase di sensibilizzazione e di informazione con dei volontari che arriveranno nelle case per consegnare calendari e volantini di descrizione delle modalità di gestione della raccolta. I rifiuti potranno essere posti fuori dalle abitazioni ogni giorno, dalle ore 21 alle 6.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico