Santa Maria C. V. - San Tammaro

Il maltempo non ferma “La città sotto la città”

 SANTA MARIA CV. Quattromila visitatori – circa la metà tra anfiteatro e museo, gli altri divisi tra i siti aperti eccezionalmente al pubblico – hanno invaso Santa Maria Capua Vetere, nonostante le condizioni atmosferiche avverse, in occasione della terza edizione di “La città sotto la città”, …

… che si è tenuta sabato e domenica. L’iniziativa, organizzata dalla soprintendenza per i beni archeologici e dal Comune di Santa Maria Capua Vetere, ha avuto il titolo tematico “Lungo l’Appia – Capua antica da una porta all’altra”.

Oltre ai monumenti già inseriti nelle precedenti edizioni, il percorso è stato ampliato all’arco di Adriano, ad altri edifici lungo l’Appia (attuale corso Aldo Moro), ai resti delle installazioni idrauliche e stradali di Capua sino al Castellum Aquae, per concludersi con la famosa fornace etrusca. Numerosi visitatori – con gruppi provenienti da tutta la regione e anche oltre, nonché con turisti dall’estero – hanno avuto modo di apprezzare le ricchezze archeologiche dell’antica Capua: il museo, l’anfiteatro, il mitreo, il laboratorio di restauro presso il museo, il criptoportico, il mercato e l’officina dei bronzi in via Curri, la domus di Publio Confuleio Sabbione con i suoi magnifici mosaici, le botteghe sotto la galleria San Pietro e corso Aldo Moro, la domus di via Bonaparte, la domus di via degli Orti, la grandiosa cisterna del Castellum Aquae, la fornace etrusca, le carceri vecchie.

“Il successo di queste giornate – commenta l’assessore alla Cultura Paolo Busico – conferma che questa amministrazione sta lavorando, fin dal suo insediamento, nella direzione giusta. E mi preme ricordare che appena due settimane fa, con l’iniziativa “Sangue e Arena”, abbiamo registrato circa duemila presenze. Non posso fare a meno di sottolineare che questo fine settimana ha mostrato una città viva e orgogliosa: oltre alla manifestazione archeologica, infatti, è stato un successo il concerto dell’orchestra delle forze armate alleate in un gremito teatro Garibaldi in occasione del “compleanno” di Santa Maria Capua Vetere.E a questo vanno aggiunte le due feste religiose in onore della Madonna di Montevergine e di Sant’Andrea Apostolo, seguite come di consueto da una moltitudine di cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico