Italia

Primarie Pd, Vendola: “Il liberismo di Renzi è da rottamare”

 ROMA. “In Renzi c’è una marcata adesione a modelli culturali che io penso debbano essere rottamati. Bisogna rottamare la subalternità culturale di certa sinistra al modello liberista che sta scorticando l’Europa”.

Lo ha detto Nichi Vendola, intervistato da Maria Latella su Skytg24. “Tanto Bersani quanto Renzi – dice Vendola – oggi sono miei competitori, ma spero che la competizione non scalfisca i rapporti umani e non precipiti nella violenza verbale. Io ho costruito un pezzo del mio cammino con alcuni dei protagonisti del Pd e in alcuni casi li ho contrastati. Ma non tanto per l’età quanto per le posizioni politiche”.

“La mia campagna per le primarie avrà un costo molto vicino a zero euro. – sottolinea il leader di Sel – Per la manifestazione di ieri – sottolinea – abbiamo speso in tutto 8mila euro. Ci reggiamo sul volontariato, non abbiamo finanziatori privati o gruppi internazionali che mi appoggiano, Anzi, costoro tendono a vedermi come un pericolo che li minaccia. Non ho ‘spin doctor’ che mi suggeriscono cosa dire. Mi confronto che i volontari che sostengono la mia campagna, poi per il resto me la cavo da solo”.

Spazio anche agli scandali politici. Secondo Vendola, “Penati, come Fiorito, racconta una storia indecente. Dovrebbe liberare il suo seggio e andare a difendersi dai magistrati”. A proposito di sprechi, dice: “Ho ridotto il mio stipendi di altri 50 mila euro. Ci voleva un segno di assoluta sobrietà perché chi fa politica deve sentire il dolore del Paese. Non è un modo strumentale di affrontare la questione. Ho molti critici e pochi emulatori”.

E sul fatto che Casini inorridisca all’idea di un’alleanza con lui, Vendola risponde:”L’Udc in Puglia sta all’opposizione ma spesso vota a favore dei nostri provvedimenti, come capita anche al Pdl. E’ che io, il più estremista dei governatori, governo in un clima di dialogo e di comprensione basato su una larga concertazione e sul confronto con l’opposizione”.

Su matrimoni gay: “Mi spiace che la Chiesa rifiuti il dialogo su questioni che interrogano le coscienze”, ha detto Vendola rispondendo a una domanda riguardante il richiamo del Papa sul matrimonio come unione uomo-donna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico