Italia

Napolitano: “Noi a new town, è ora di ricostruire L’Aquila&quot

NapolitanoL’AQUILA. “E’ l’ora di ricostruire L’Aquila”, dimenticando i progetti di una new town fuori dall’attuale centro. Lo ha detto il presidente della Repubblica,Giorgio Napolitano, entrando nel nuovo auditorium del capoluogo abruzzese.

Un’opera di Renzo Piano, donata alla città dopo il sisma del 2009 dalla Provincia Autonoma di Trento e inaugurato domenica, alla presenza del capo dello Stato. L’auditorium, ha detto Napolitano, “non è solo un simbolo, ma è già una realtà, concreta e molto bella”. Quanto alla ricostruzione “ho ricevuto dal ministro Barca molti elementi concreti sui lavori in corso e sui finaziamenti decisi” sia privati che pubblici. “Mi pare ci siano prospettive serie – ha proseguito Napolitano -è tempo di pensare a ricostruire la città al di là di precedenti esperienze che puntavano piuttosto a costruire fuori. Oggi costruiamo dentro e mi pare la strada giusta”.

“Ho ricevuto dal ministro della Coesione Territoriale Fabrizio Barca – sono sempre la parole del Capo dello Stato – molti elementi concreti sui lavori in corso, sui finanziamenti decisi ed anche sulla ricostruzione privata e dovrebbero scattare nuovi contributi entro fine anno”.

A sorpresa a L’Aquila è arrivato anche Roberto Benigni e immediatamente la città si scalda, lo insegue e lo acclama nelle vicinanze del Forte Spagnolo, dove sarà inaugurato il nuovo auditorium di Renzo Piano. Il comico, accompagnato dalla moglie Nicoletta Braschi, è spuntato a sorpresa da uno dei vicoli che portano verso il nuovo auditorium e subito è scattato l’entusiasmo e l’applauso della piazza che si è stretta intorno al comico. Benigni non si è sottratto e ai giornalisti che lo accerchiavano ha detto che L’Aquila è “una città bellissima e che va ricostruita”. “Anzi, mi vorrei comprare una casa a L’Aquila”, ha aggiunto. All’inaugurazione del nuovo auditorium partecipa anche il presidente della Repubblica, che assisterà a un concerto del maestro Abbado.

Il comico arriva davanti all’Auditorium e alzando le mani verso l’edificio tutto costruito in legno esclama: “Ecco questa è casa mia l’ho appena comprata. Ovviamente tutta in nero…”. Poi, quando vede l’architetto genovese che gli va incontro per salutarlo, Benigni, sempre scherzando sui recenti scandali e con fare da complice gli fa: “Poi con i soldi che ci siamo divisi ci facciamo una bella vacanza…”. Renzo Piano ride e gli presenta i vari studenti che hanno contribuito alla realizzazione del progetto dell’Auditorium.

Volantini contenenti un appello al presidente della Repubblica, affinchè sensibilizzi politica regionale e nazionale contro i tagli alla cultura, sono stati distribuiti all’Aquila da una decina di lavoratori dello spettacolo. La distribuzione è avvenuta nella zona dell’auditorium. All’ingresso è stato innalzato uno striscione su cui si legge: “Articolo 9 della Costituzione: la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura. E la Regione Abruzzo?”.

Sabato, istituzioni e associazioni culturali avevano rivolto un appello al presidente con una lettera aperta, a nome degli oltre mille addetti al settore in Abruzzo. Nel pomeriggio di domenica si è tenuto il concerto diretto da Claudio Abbado.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico