Italia

Mangiano funghi velenosi, muoiono padre e figlia: grave la madre

 PISA. Due persone sono decedute nel pomeriggio di domenica, una donna di 40 anni e il padre di 65 anni, e seguito dell’ingestione di funghi velenosi.

L’intera famiglia aveva mangiato un fungo mortale, tossico e poliformo pericoloso proprio perché confondibile con quelli commestibili.

I sanitari dell’Aoup di Pisa, precisano in una nota che “entrambi erano stati ricoverati nella sezione di anestesia e rianimazione nel trapianto di fegato dell’Aoup, per le gravissime condizioni provocate dall’avvelenamento da funghi ed era stato programmato il trapianto ma erano già deceduti quando si sono resi disponibili i due organi, grazie al gesto di generosità compiuto dai familiari di altre due persone morte per altre cause”.

Intanto restano ancora gravi le condizioni dell’altra donna, madre e moglie dei deceduti, nonostante sia stata sottoposta ad un trapianto di fegato conclusosi nella mattinata di lunedì. Il suo quadro clinico risulta compromesso.

Il figlio 12enne della 40enne deceduto, invece, ricoverato in pediatria, non sarebbe in pericolo di vita. Il bambini, infatti, ha ingerito una modesta quantità di funghi che gli hanno provocato solo un’intossicazione epatica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico