Italia

Laziogate: indagati Isabella Rauti e i membri della Presidenza

 ROMA. La Regione Lazio continua ad essere nel mirino dei magistrati. Questa volta sono finiti i membri dell’ufficio di presidenza del consiglio regionale.

Nel registro degli indagati sono così finiti il presidente Mario Abbruzzese, Isabella Rauti (moglie del sindaco di Roma Gianni Alemanno), Gianfranco Gatti (lista Polverini, ricopriva l’incarico di consigliere segretario), Claudio Bucci (Idv), Raffaele D’Ambrosio (Udc), Bruno Astorre (Pd).

L’accusa è concorso in abuso d’ufficio per aver prorogato ingiustamente il contratto al segretario generale del consiglio regionale, Nazzareno Cecinelli. L’episodio nel quale gli indagati sono coinvolti è relativo al 28 marzo 2012, quando cioè avvenne il conferimento dell’incarico in violazione delle disposizioni legislative sull’affidamento di incarichi dirigenziali a tempo determinato.

Il nuovo filone di indagini non ha nulla a che vedere con le accuse che ha fatto Franco Fiorito, l’ex capogruppo regionale Pdl, arrestato con l’accusa di aver sottratto 1 milione e 380 mila euro dalla cassa del partito regionale di cui era tesoriere, durante il suo interrogatorio.

“I finanziamenti per le spese elettorali erano suddivisi in base ad una spartizione all’interno dell’ufficio di presidenza di cui era a conoscenza anche la governatrice Polverini” aveva attaccato Fiorito.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico