Italia

Carabiniere e poliziotto arrestati: avevano progettato una rapina

 ANCONA. Dovranno rispondere delle accuse di corruzione, istigazione, tentata concussione e associazione delinquere un carabiniere e un poliziotto arrestati martedì mattina.

L’accusa è quella di aver progettato n colpo ai danni alla Banca d’Italia di Ancona il cui bottino avrebbe fruttato oltre 200 milioni di euro, corrompendo uno dei carabinieri di sorveglianza ai dispositivi di sicurezza.

Le indagini, iniziate a gennaio, effettuate dai carabinieri di Ancona, hanno portato all’arresto l’ex comandante della stazione dei carabinieri di Collemarino, Ivano Brocca di 49 anni, il sovrintendente della Squadra Mobile di Ancona, Francesco Restigi e due pugliesi, Bonalumi Olinto, 53enne foggiano esperto in informatica e Michele Cristiani, 38enne di Andria.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, pistola nascosta in auto: arrestato dai carabinieri dopo inseguimento https://t.co/ya9bjh2NS6

Carinaro, Affinito sindaco: il nuovo Consiglio Comunale si insedia il 15 giugno - https://t.co/c1icf7I3Dp

Maddaloni, si lancia dai Ponti della Valle: funzionaria di banca muore suicida - https://t.co/DPmgHs8NEs

Parete, Fragola Art Festival: Pietro Falco in concerto al Palazzo Ducale - https://t.co/BoyklrJxgN

Condividi con un amico