Home

La Juve soffre ma resta in vetta, Napoli batte Udinese, derby all’Inter

 La Juve soffre ma riesce a battere il Siena all’84’, anche il Napoli non trova vita facile con l’Udinese, anche se alla fine trionfa 2-1. Il derby milanese va all’Inter grazie ad una rete di Samuel.

SIENA-JUVENTUS 0-1. In Toscana la squadra di Conte fa bottino pieno grazie al solito piazzato di Pirlo, al terzo centro stagionale, e alla zampata decisiva di Marchisio, che prima dei titoli di coda risolve il rebus innescato dal provvisorio pareggio di Calaiò.I campioni d’Italia vincono 2-1 e proseguono la marcia: sesto successo in 7 giornate e 19 punti.

Il Siena, ultimo con 2 punti, viene punito al termine di una gara cominciata in maniera brillante. La formazione di Cosmi potrebbe colpire subito, ma Rosina spreca l’assist di Angelo: conclusione debole dal dischetto del rigore, Buffon puo’ distendersi e bloccare. La Juve si assesta e comincia a premere con convinzione, anche se Pegolo non deve compiere interventi.

La Juve sfrutta nel modo migliore il calcio di punizione che Giovinco si procura al 14′. Pirlo sceglie la soluzione rasoterra e buca la barriera, Pegolo e’ in ritardo: 1-0 per la Juve. I padroni di casa incassano il colpo, ripartono e vanno vicinissimi al pareggio al 22′. Calaio’, liberato da Ze’ Eduardo, e’ solo davanti a Buffon ma riesce a spedire sul fondo. Il ritmo, complice il gran caldo, cala e la qualita’ del match peggiora. La Juve pensa a gestire il possesso del pallone e davanti si fa viva con iniziative poco incisive di Giovinco e Vucinic. La musica cambia quando Pirlo puo’ battere un’altra punizione al 39′: traversa piena. Poco dopo, Pegolo si salva alla grande al 43′, quando devia un destro tagliato di Marchisio. La parata fondamentale tiene in corsa il Siena che prima dell’intervallo perde Cosmi per espulsione ma trova il pareggio. Calaiò fa centro di testa al 47′, ma buona parte del merito e’ di Angelo, che si beve De Ceglie e crossa in maniera perfetta: 1-1.

La ripresa comincia con la Vecchia Signora in avanti nel tentativo di sfondare il muro toscano. Vucinic sfiora il palo dal limite dell’area, Giovinco mette a sedere Pegolo ma non trova il tempo per battere a rete. Ci prova anche Vidal al 68′, ma l’estremo difensore del Sienaè ancora attento. I campioni d’Italia si sbilanciano e i padroni di casa, dopo mezz’ora nel bunker, provano a ripartire per allentare la pressione. Il fortino, pero’, crolla all’84’. Chiellini tiene viva l’azione offensiva con un colpo di testa, Marchisio piomba sul pallone e spara al volo: Pegolo rimane immobile, 2-1 e la Juve vince.

NAPOLI-UDINESE 2-1. Il Napoli batte 2-1 l’Udinese e vola in testa alla classifica insieme alla Juventus. Bastano due gol di Hamsik (30′) e Pandev (46′) per dare i tre punti e il primato insieme alla Juventus alla squadra di Mazzarri. Inutile il gol di Pinzi al 43′ che sul finire del primo tempo aveva dato il momentaneo pareggio ai ragazzi di Guidolin. Pochi minuti dopo l’1-1 è infatti arrivata la rete del macedone abile a liberarsi in area di rigore e a beffare Brkic sul primo palo.

MILAN-INTER 0-1. A San Siro è l’Inter a prevalere nel derby della Madonnina. Un gol al 5′ di Samuel risolve la sfida. Inutile l’arrembaggio rossonero che nella ripresa non approfitta dell’espulsione di Nagatomo per doppio giallo. Gli ingressi in campo nel secondo tempo di Robinho e Pazzini non risolve la matassa ad Allegri che incassa così la quarta sconfitta in sole sette partite: un vero record. Per l’Inter invece la conferma di un momento positivo e soprattutto tre punti che permettono ai nerazzurri di salire a quota 15 in classifica agganciando la Lazio al terzo posto. La Juve e il Napoli sono lontane solo 4 punti. Da segnalare la pessima accoglienza (tanti striscioni di cattivo gusto) ricevuta da Cassano alla prima contro il “suo” Milan da avversario. Al 52′, dopo una prova in chiaro-scuro,Stramaccioni lo sostituisce per AlvaroPereira e lo stadio, in prevalenza milanista, lo sommerge con una valanga di fischi. Stasera però a sorridere è Antonio e l’Inter di Moratti che ha fermamente creduto in lui.

Questi i risultati della giornata della serie A, Catania-Parma 2-0, Fiorentina-Bologna 1-0, Pascara-Lazio 0-3, Siena-Juventus 1-2, Torino-Cagliari 0-1, Napoli-Udinese 2-1, Milan-Inter 0-1. Nell’anticipo Roma-Atalanta 2-0. Sabato si sono disputate due partite: Chievo Sampdoria 2-1 e Genoa-Palermo 1-1.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico