Montemaggiore

Pietramelara, rifiuti: La Svolta attacca l’amministrazione

Giovanni De Robbio PIETRAMELARA. Il gruppo consiliare di opposizione “La Svolta” formato dai consiglieri comunali Andrea de Ponte e Giovanni De Robbio (nella foto), preoccupato dall’aggravarsi dell’emergenza rifiuti in paese, ha deciso di esortare l’amministrazione guidata dal sindaco Luigi Leonardo …

… ad intraprendere immediati provvedimenti a tutela dell’ambiente ed a salvaguardia della salute pubblica. Questa la dichiarazione dei consiglieri de Ponte e De Robbio: “Il gruppo consiliare ‘La Svolta’ all’indomani dell’aggravarsi della crisi ambientale riesplosa per l’ennesima volta in paese, ha deciso di sollecitare l’amministrazione comunale ad un immediato intervento affinché si ponga quale obiettivo immediato la tutela dell’ambiente e la salvaguardia della salute pubblica.

La gente è oramai stufa di sentirsi ripetere la storia dell’emergenza straordinaria considerato che i rifiuti sparsi per ogni angolo della città sono diventati pura ordinarietà, quasi come se fossero un ‘decoro’ urbano. Cosa dire poi della periferia dove sono sorti dei veri e propri depositi di materiale di ogni genere. A questo punto ci sorge spontaneo chiedere ai signori amministratori per quanto altro tempo ancora l’Isola ecologica è destinata a rimanere un proclama elettorale, mentre l’intera comunità è seppellita sotto un cumulo di rifiuti?

Una risposta attesa invano per cinque anni e più mentre paradossalmente in questi giorni i pluritartassati cittadini si accingono a pagare la Tarsu, una tassa tanto amara quanto ingiusta visto che ai costi elevatissimi non corrisponde alcun beneficio.

Se l’amministrazione tiene a cuore le sorti del paese convochi un tavolo di discussione con tutte le forze politiche, compresa l’opposizione; solo in questo modo, alla luce del sole verranno fuori le vere problematiche da affrontare, altrimenti ognuno si assumerà le proprie responsabilità rispetto ad uno scempio ambientale che non registra casi analoghi in nessun altro centro dell’alto casertano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico