Cesa

Giovane Italia, Borzacchiello rivolge appello ai vertici regionali e nazionali

 CESA. Antonio Borzacchiello,coordinatore dellaGiovane Italia di Cesa,e uno dei firmatari della sfiducia verso il presidente provinciale Antimo Ferraro, rivolge un ancorato appello ai dirigenti regionali e nazionali …

… affinchéintervengano sulla questione che in questi giorni sta creando tensioni nelmovimento giovanile del Pdl.In queste ore molti dei coordinamenti cittadini della Giovane Italia in provincia di Caserta prendono le distanze e diramano un documento nel quale chiedono le dimissioni del presidente Ferraro.

“Senza prendere in considerazione il volere dei giovani del Pdl, – commenta Borzacchiello – Ferraro detta linee guida non condivise dalla base, cercando sostegno pubblico da estranei che non militano piùall’internodel movimento giovanile del Pdl”.

“Trovo gravissime– incalzaBorzacchiello– le parole dell’ex dirigente provinciale della Giovane Italia,Claudio Landi,il quale, in un comunicato stampa in difesa di Ferraro,definisce i dirigenti che in queste ore stanno prendendo le distanze ‘cani da guardia rabbiosi al guinzaglio, dirigenti del nulla al servizio del padrone, pedine di un disegno di assetto politico in Provincia’. E’ un vile attacco – continuaBorzacchiello– che offende tutti noi, e che ancor di più ci allontana dalla politica che questi signorotti intendono fare, una politica di insulti, offese e definirei vergognosa. Per questo mi rivolgo ai dirigenti Regionali e Nazionali del mio movimento affinché ci tutelino da questi vili attacchi, in caso contrario non tutelino la base, sono pronto a rassegnare le mie dimissioni da Coordinatore della Giovane Italia di Cesa e dal Popolo della Libertà. Fin quando – concludeBorzacchiello– discutiamo di idee, di territorio, di partito, ben vengano i confronti, ma qui si è superato il limite”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico