Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

S.Cipriano, primarie per candidature al Parlamento: il Pd scrive ad Abbate

Dario AbbateSAN CIPRIANO. “L’avvicinarsi della scadenza elettorale impone che i criteri di scelta che il partito seguirà per la selezione dei candidati al Parlamento siano chiari e condivisi, come ha scritto anche il sindaco di Carinaro Mario Masi e come pensano e sostengono gli iscritti, i dirigenti, e gli amministratori del Partito Democratico”.

Lo affermano dal circolo del Partito Democratico di San Cipriano, che hanno inviato una lettera al segretario provinciale Dario Abbate. “Le persone – continuano – che hanno considerato e considerano il Pd un ‘porto aperto’ o una ‘porta girevole’, dove si può entrare e uscire a piacimento a seconda della propria convenienza, non devono essere candidate, tantomeno devono essere candidati personaggi che non hanno mai sostenuto il Pd ma hanno votato sempre altri partiti anche di destra per i propri tornaconti e interessi”.

Per le candidature al Parlamento nazionale, sostengono i democratici sanciprianesi, “è necessario un meccanismo di selezione partecipata, bisogna evitare assolutamente che escano dal chiuso di una stanza a Caserta a Napoli o peggio ancora a Roma. Su questo anche per evitare disorientamenti alle primarie del 25 novembre, preghiamo il segretario provinciale di prendere una posizione ufficiale a mezzo stampa”.

Sull’argomento abbiamo intervistato il segretario provinciale Abbate, che si è mostrato disponibile ad appoggiare l’iniziativa delle primarie, o comunque un “sistema di consultazione” fra gli iscritti per la scelta dei candidati, senza dimenticare “l’obiettivo primario di vincere le elezioni”, e per tale motivo “è necessario che il partito sia unito”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico