Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, scuole e Parco Legalità: richieste di UpC

 CASAPESENNA. Il comitato “Uniti per Casapesenna”, su continui solleciti da parte di numerosi cittadini, depositerà in Comune un documento in cui chiede alla commissione straordinaria di intervenire sulle varie problematiche che gravano il nostro territorio.

Il documento chiede alla commissione interventi di manutenzioni stradale, quali già richiesto in passato dal nostro comitato presentando una relazione fotografica che illustrava la reale situazione delle nostre strade, con marciapiedi mal ridotti e buche sparse su tutto il territorio, interventi sulla rete fognaria visto che spesso ci troviamo di fronte allagamenti causate dalle piogge.
Si è fatto presente che le scuole materne ed Asilo nido necessitano di manutenzioni straordinarie, in quanto i servizi igienico sanitari gravano di una situazione di degrado. Si chiede alla nostra commissione straordinaria, di sollecitare sia la commissione straordinaria del Comune di San Cipriano d’Aversa sia le istituzioni di competenza per trovare circa una soluzione definitiva all’accumulo di rifiuti presenti sia sulla variante Casapesenna-San Cipriano sia su altre zone del nostro territorio, una situazione ormai non più sostenibile che mette a rischio la salute dei cittadini.
Inoltre, di imporre l’inizio dei lavori all’impresa appaltatrice del secondo Lotto del Parco della Legalità che da circa tre anni il comune paga un mutuo per il completamento di quella struttura senza che i contribuenti possono usufruire di quella struttura che, come hanno ribadito alcuni gruppi politici nei giorni scorsi, il Parco della Legalità è il luogo più importante del nostro paese e che ormai si trova in un abbandono totale.
UpC si fa portavoce dei cittadini di Casapesenna, di un paese che vive ormai una situazione di degrado e di abbandono senza precedenti, le preoccupazioni e la delusione dei casapesennesi è tale da non aver più fiducia per il proprio futuro, abbandonati dalla politica che ormai è latitante da tempo, questo è un paese orfano non avendo un primo cittadino, non essendo in condizioni di essere rappresentati, chiede allo Stato, alla commissione straordinaria nel nostro caso di trovare uno sbocco in senso opposto da qual si trova, uno sbocco che ridia il futuro ai nostri giovani, Casapesenna chiede alla propria commissione, consapevoli che trattasi di persone responsabili e degne del proprio lavoro di rappresentarci in tutti i sensi come fosse un nostro primo cittadino.

“Uniti per Casapesenna”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico