Carinaro

Stop raccolta rifiuti, Masi: “Non dipende da noi”

 CARINARO. “Il paese deve sapere che tutto questo non dipende da noi”. Così il sindaco Mario Masi e l’assessore all’ambiente Sebastiano Moretti sul blocco della raccolta dei rifiuti a Carinaro.

“Dopo anni di regolarità del servizio – scrivono in una nota – che ha contribuito ad assicurare al nostro paese l’etichetta di paese più pulito di tutto l’agro aversano, siamo costretti a registrare che il servizio stesso non viene più assicurato con la consueta puntualità ed efficienza. Pur pagando regolarmente il Consorzio dei rifiuti che gestisce il servizio e pur non avendo debiti arretrati con chicchessia, non siamo però più serviti così come il contratto impone”.

Per questi disservizi l’amministrazione ha presentato formale denuncia al Prefetto di Caserta e alle autorità giudiziarie, chiedendo che venissero individuate le responsabilità per quanto accade a Carinaro.

Intanto, nell’invitare la popolazione a ridurre la produzione dei rifiuti in questo momento di particolare difficoltà, Masi e Moretti hanno sentito il dovere di informare la comunità sulle iniziative intraprese dall’amministrazione comunale “per evitare – spiegano – che continuino situazioni che rappresentano un attentato alla pubblica igiene e sanità, un grave impedimento alla corretta gestione del ciclo dei rifiuti ed una disaffezione all’impegno della città nel facilitare a raggiungere i livelli di raccolta differenziata sperati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico