Campania

Settantennale di El Alamein: il ricordo dei paracadutisti casertani

 CASERTA. La sezione casertana dell’Associazione nazionale Paracadutisti d’Italia, intitolata allamedaglia d’oro al valor militare, tenenteGiovanni Gambaudo, …

… ha organizzato la cerimonia per la celebrazione del Settantennale della battaglia di El Alamein, che vedeva contrapposte, nel deserto Egiziano di El Alamein, l’armata italo-tedesca contro l’armata britannica del generale Montogomery.

Il comitato per le celebrazioni presieduto dal vicepresidente di sezione paracadutista Antimo Rivetti, sotto la visione di Michele Franzese, presidente del sodalizio casertano. Come luogo della cerimonia ancora una volta è stato prescelto la Fondazione Villaggio dei Ragazzi “don Salvatore d’Angelo”. Ormai la Sezione è di casa, dal 2006 ad oggi ben dieci manifestazioni sono state ospitate nel prestigioso complesso scolastico maddalonese. Il direttivo di sezione al completo ha atteso gli ospiti nel piazzale della Fondazione, dove si è proceduto alla cerimonia dell’Alzabandiera sulle note del Canto degli Italiani, magistralmente interpretato dalla banda musicale del Villaggio, e cantato a viva voce dai presenti.

Tra gli illustri ospiti l’onorevole Gianfranco Paglia, socio ad honorem della Sezione casertana; ospite, su invito personale del vicepresidente Rivetti, il reduce della battaglia di El Alamein Santo Pelliccia che nell’occasione sfoggiava la divisa storica, quando veniva indossata nel lontano 1942. Un omaggio floreale alla statua del fondatore del Villaggio dei Ragazzi è stata poi celebrata la santa messa officiata da padre Francisco Helizalde, la cui omelia è stata toccante ed appropriata alla cerimonia. Con il rito della benedizione delle spille associative si è conclusa la prima parte della manifestazione, che è proseguita nella sala Chollet.

VIDEO

Dopo i saluti del presidente Franzese, che ha ringraziato i vertici della Fondazione per la vicinanza alla Sezione paracadutisti, è seguita la rievocazione storica di El Alamein, affidata al socio paracadutista Mario Solinas, che ha ripercorso i fatti salienti della battaglia. Al termine ha inviato un saluto al paracadutista Agostino Sasso ad El Alamein, non presente in sala causa sindrome influenzale.

Sono stati inoltre ricordati i folgorini scomparsi Renzo Polverino, Medaglia d’Argento al valore militare su fronte di El Alamein, Francesco Feola, Antonio Ventriglia, Raffaele Argenziano e Gaetano Mozzillo, scomparsi nell’estate del 2011. Alla memoria di questi ultimi è stato intitolato il secondo corso Allievi paracadutisti 2011.

Il paracadutista Solinas ha chiuso l’intervento con il triplice grido “Parà Folgore”. Padre Miguel Cavallè Puig ha ringraziato l’associazione per la scelta del luogo dove vengono preparati i ragazzi dell’Istituto Tecnico Aeronautico, retto dal dirigente scolastico ingegner Giusto Nardi, alla pratica del paracadutismo sportivo. Oltre quaranta ragazzi, dall’anno 2006 ad oggi, sono stati preparati dall’inossidabile istruttore dott. Tommaso Ferraiolo.Non ha fatto mancare il suosaluto Santo Pelliccia, che ha ripercorso la battaglia dal punto di vista di chi era nelle infuocate sabbie di El Alamein.

La cerimonia ha avuto termine con la consegna degli attestati di paracadutismo conseguito da sette giovani ragazzi. Cinque di esso alunni dell’istituto tecnico aeronautico: Gianluca Apuzzo, Fabio Buonincontro, Raffaele di Biase, Pasquale Di Nuzzo, Luca Fattore, Nicola Lamontagna e Daniele Martinez. Erano presenti, tra gli altri, i sindaci di Maddaloni Antonio Cerreto e di Castel Morrone Pietro Riello, il colonnello paracadutista Riccardo Caimmi, già presente a Caserta in occasione del 60° nell’anno 2002, comandante del Reggimento di Supporto del raggruppamento Unità Addestrative di Capua, il generale di Divisione Antonio Zambuco era rappresentato da un proprio ufficiale superiore, come pure il generale Chiapperini, rappresentato dal tenente colonnello paracadutista Alberto Gisondi, il tenente colonnello A.A. Prisco Racioppoli in rappresentanza del Comandante Scuola Specialisti Aeronautica militare di Caserta, gli amici delle associazioni d’Arma l’immancabile generale Ippolito Gassirà, dell’Unuci, il colonnello Antonio Coppola dell’A.n.u.p.sa., il cavalier Francesco Rossi, presidente dell’Associazione nazionale Guardia di Finanza, nonché vicepresidente dell’A.n.s.i. Casertana, e la dottoressa Maria Grazia di Lillo, presidente della Pro Loco di Casagiove.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico