Campania

Festival di Roma, sul red carpet anche i ragazzi di Scampia

 Con l’annuncio delle opere in concorso e inserite nelle sezioni collaterali è iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per lasettima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, prevista dal 9 al 17 novembre prossimi data in cui saranno assegnati i Marc’Aurelioper le diverse categorie.

Il neo direttore artistico Marco Muller, dopo la significativa esperienza veneziana, si è gettato a capofitto nel lavoro in vista della preparazione di una kermesse all’insegna del “sincretismo ragionato” annunciata con “cambiamenti sostanziali” al fine di sviluppare “presupposti per il futuro”. Molto spazio è stato riservato alle produzioni nostrane. Ben tre sono in competizione (“Alì ha gli occhi azzurri” di Claudio Giovannesi, “E la chiamano estate” di Paolo Franchi, “Il volto di un’altra” di Pappi Corsicato), mentre le altre saranno inserite in un segmento appositamente denominato “Prospettive Italia” interamente dedicato ai nostri autori emergenti.

Tra i quindici titoli in concorso spiccano lo statunitense “A Glimpse Inside the Mind of Charles Swan III” di Roman Coppola, i francesi “Main dans la main” di Valerie Donzelli e “Un enfant de toi” di Jacques Doillon, il giapponese “Lesson of Evil” di Takashi Miike, gli ultimi due concorrenti saranno annunciati a sorpresa ma pare trattarsi di maestri conclamati del cinema internazionale.

Molto interessante il fuori concorso impreziosito dai più recenti lungometraggi del tagiko Bakhtiar Khudojnazarov (“Aspettando il mare”), titolo di inaugurazione della rassegna capitolina, dell’iraniana Marjane Satrapi (“La bande de jotas”), dell’americano Walter Hill (“Bullet to the Head”) con un Sylvester Stallone davvero atteso sul tappeto rosso.

Insieme a lui sfileranno il cineasta, suo connazionale, Quentin Tarantino, alcune delle celebrate star adolescenziali della “Twilight Saga” (“Breaking Dawn part II” di Bill Condon) e i ragazzi di Scampia, quartiere simbolo della lotta alla camorra nell’hinterland nord di Napoli, protagonista di tre opere presentale nella manifestazione. Luogo dell’evento sarà, come ormai da tradizione consolidata, il capiente Auditorium Parco della Musica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico