Campania

Avellino: 13enne usato per portare allo stadio bombe e fumogeni

 AVELLINO. Un ragazzino di 13 anni usato dai tifosi di una squadra di calcio per portare dentro uno stadio fumogeni e soprattutto bombe carta.

Lo stratagemma per sviare i controlli è stato scoperto dai carabinieri del comando provinciale di Avellino, in servizio ieri allo stadio comunale di San Martino Valle Caudina, dove si disputava l’incontro tra la squadra locale e quella di Montesarchio.

Poco prima dell’inizio della gara, mentre i tifosi entravano allo stadio, una forte esplosione è stata avvertita alle spalle della tribuna riservata agli ospiti. I carabinieri hanno perquisito tutti i tifosi presenti senza trovare nulla. Poi hanno notato un ragazzino con un voluminoso zaino, che, aperto, si è visto contenere 15 candelotti, una ventina di fumogeni e altro materiale proibito negli stadi.

Tutto è stato sequestrato ma il 13enne non è imputabile. I carabinieri hanno però avvisato i servizi sociali del comune di Montesarchio per verificare le condizioni di vita familiare del ragazzino certamente ingaggiato da persone più adulte per nascondere il materiale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico