Napoli Prov.

Afragola, gli affida figlio disabile in punto di morte: lui lo maltratta

 NAPOLI. Un’anziana donna aveva fiducia in lui tanto che, due anni fa, poco prima di morire gli aveva affidato suo figlio affetto da una grave disabilità.

Ma il vicino di 63 anni – secondo quanto ricostruito dalla polizia – non avrebbe esitato a maltrattare la vittima, un uomo di 54 anni, costretto su una sedia a rotelle.

Il fatto è accaduto ad Afragola, in provincia di Napoli, dove gli agenti del locale commissariato hanno arrestato Margione. La vicenda è stata ricostruita dagli agenti, coordinati dal vicequestore Luciano Nigro.

Due anni fa un’anziana donna affidò al sessantatreenne – che era un suo vicino di casa – il figlio. Per l’affidamento, Margione – secondo la polizia – avrebbe anche potuto disporre della pensione dell’invalido di circa 1300 euro mensili.

Ma anzichè curarlo non avrebbe esitato a maltrattarlo e, talvolta, a picchiarlo con un bastone e lasciandolo in pessime condizioni igieniche. La scorsa estate però alcune vicini hanno segnalato la vicenda e la polizia ha avviato le indagini accertando che la vittima era stata ricoverata in ospedale anche a causa di una frattura che sarebbe stata causata dalle percosse.

Al termine delle indagini il gip del tribunale di Napoli ha emesso nei confronti di Margione un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. La vittima, invece, dopo l’interessamento del parroco del quartiere, è stata condotta in una casa di cura in Giugliano in Campania, dove potrà ricevere le cure adeguate.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico